'Specialista' di frodi informatiche arrestato a Rimini: mago del phishing

La specialità di un marocchino 26enne era il phishing, quella particolare frode informatica che attraverso un link arrivato in quella che ha l’apparenza di essere una normale mail è in grado di individuare i dati sensibili

La specialità di un marocchino 26enne era il phishing, quella particolare frode informatica che attraverso un link arrivato in quella che ha l’apparenza di essere una normale mail è in grado di individuare i dati sensibili degli utenti della rete ed entrare nei loro conti correnti on-line. Lo straniero è stato rintracciato e denunciato a piede libero dalla polizia Postale di Rimini e, adesso, dovrà rispondere di frode informatica.

Per il 26enne non è la prima volta tanto che, per lo stesso reato, era stato indagato dalla Procura di Bologna e su di lui pendevano provvedimenti analoghi emessi da Roma, Pisa e Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento