menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spese pazze al supermercato con la carta di credito rubata

Grazie agli allert delle transazioni effettuate il personale della polizia di Stato è riuscito a catturare il malvivente

Le spese pazze al supermercato, effettuate con una carta di credito rubata, sono valse le manette a un 31enne riminese gi noto alle forze dell'ordine. Tutto è iniziato nella mattinata di domenica quando, in via Stampa, una pattuglia delle Volanti ha trovato a terra un borsello contenete diversi bancomat intestati a due diverse persone tra cui una carta di credito e una tessera sanitaria intestata a un 32enne. Quest'ultimo, contattato dagli agenti, ha così scoperto che qualcuno aveva forzato la portiera della propria auto parcheggiata in via Sirani impossessandosi del borsello con tutte le tessere. All'appello, però, mancava la carta di credito della fidanzata della vittima che si trova attualmente all'estero. Contattata dal 32enne, la ragazza non ha fatto in tempo a bloccare la carta che sul suo cellulare sono iniziati ad arrivare gli allert delle transazioni effettuate. Il primo messaggio parlava di un addebito proveniente dal supermercato di via Pintor e, pochi inuti dopo, ne è arrivato un secondo per una spesa effettuata al supermercato di via Flaminia.

Le Volanti si sono così precipitate sul posto notando due giovani che uscivano dal negozio carichi di merce e uno di questi, poi identificato per il 31enne, alla vista degli agenti ha gettato qualcosa di sospetto in una fioriera. Bloccato, è emerso che si trattava di una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine già finito nei guai nel 2007 per furto aggravato e nel 2013 per furto aggravato e danneggimento. Grazie al supporto del personale del supermercato, che ha controllato le transazioni effetuate coi pos, è emerso che era stato proprio il 31enne a pagare la spesa con la carta di credito rubata. Messo alle strette, il giovane non ha potuto far altro che ammettere gli addebiti ed indicare la fioriera dove aveva gettato la tessera magnetica che è stata recuperata aggiungendo di aver fatto acquisti anche nel primo supermercato. Portato in Questura, il ragazzo è stato arrestato per indebito utilizzo di carte di credito e denunciato per ricettazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento