Cronaca

Spiagge aperte e possibilità di frequentare locali al chiuso, Rimini pensa positivo

l'assessore alle Attività economiche Jamil Sadegholvaad: "La ripartenza doveva essere necessariamente graduale, ma la città ancora una volta ha saputo reagire"

Dal1 giugno sarà di nuovo possibile prendere un caffè al banco, mangiare seduti all'interno di un ristorante, tornare al piacere delle tavolate con gli amici. "Un ulteriore passo avanti verso il ritorno a quelle consuetudini che fanno parte della nostra quotidianità e del nostro modo di vivere la socialità", commenta l'assessore alle Attività economiche del Comune di Rimini, Jamil Sadegholvaad. La data è attesa dai titolari dei quasi mille pubblici esercizi del territorio, prosegue, che "in questa primavera hanno stretto i denti e si sono fatti carico di sacrifici in attesa che la campagna vaccinale e le misure di prevenzione messe in campo dessero i risultati attesi". Mesi "complicati, alle prese con restrizioni poco compatibili con la gestione delle attività, ma necessarie". La ripartenza, è convinto l'assessore, doveva essere "necessariamente graduale, ma la città ancora una volta ha saputo reagire", come dimostra l'adesione al progetto "Rimini open space" da parte di oltre 270 pubblici esercizi. "Una possibilità che ha dato modo a tanti esercenti di lavorare, traghettandoci a questo 1 giugno che ci dà una spinta in più per guardare con un nuovo ottimismo all'estate". Il primo weekend di stagione balneare, quello appena trascorso, "per i movimenti registrati sulle nostre spiagge e nei nostri locali, lascia davvero ben sperare per le prossime settimane".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spiagge aperte e possibilità di frequentare locali al chiuso, Rimini pensa positivo

RiminiToday è in caricamento