rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

"Dall'8 maggio il 90% degli stabilimenti sarà aperto. E gli ombrelloni resteranno i meno cari d'Italia"

Il presidente dei bagnini Mauro Vanni in vista della riapertura: "Caro-ombrellone? Non sarà un salasso, saremo competitivi". Parco del Mare? "Per avere una nuova cartolina dobbiamo pazientare ancora un po'"

“In vista dell’8 maggio il 90% degli stabilimenti balneari sarà a disposizione dei turisti e i prezzi per sdraio e lettini resteranno nella nostra Riviera altamente competitivi”. Parola del presidente Mauro Vanni, numero uno di Confartigianato imprese demaniali, che rappresenta circa 120 stabilimenti balneari riminesi. Il fine settimana del 1° maggio sarà quello delle prove generali, in vista della partenza estiva. “Si stanno ultimando gli ultimi lavori negli stabilimenti, ma da questo fine settimana per chi ne farà richiesta sdrai e ombrelloni saranno a disposizione”. Per poi puntare a portare gli Alpini in spiaggia nei giorni pre e post sfilata. “Sarà tutto pronto, ora però siamo vincolati a una sola cosa: che inizi a fare bel tempo”, dice il presidente Vanni.

Sul temuto caro-ombrellone il presidente dei bagnini non fa drammi. Il salasso non ci sarà e se ci saranno degli aumenti questi saranno calmierati e non così rilevanti. “Va specificato che le tariffe sono una prerogativa individuale per ogni azienda, nel mio ruolo di presidente sto osservando e ascoltando con attenzione e dal confronto con i colleghi i prezzi saranno simili a quelli dello scorso anno nonostante il costo della vita sia aumentato”. Range di costo? “E’ difficile stabilire prezzi fissi, sono legati a ogni singolo stabilimento, ma in Romagna confermeremo i prezzi più bassi d’Italia: 6-7 euro per 12 ore al mare, ombrellone dai 15 ai 20 euro. Il caro ombrellone non ci sarà, anche se gli stabilimenti come tutti risentono dell’inflazione. Tutto è aumentato e c’è difficoltà a reperire i materiali, io stesso ho dovuto attendere un mese per i legni delle recinzioni. Registriamo comunque buone richieste sia per avere ombrelloni stagionali sia tante informazioni di turisti che vogliono già prenotare”.

Sul cantiere in corso del Parco del Mare, a Marina Centro, il presidente Vanni raccoglie un filo di preoccupazione, ma anche la pazienza degli operatori che aspettano le migliorie: “C’è attesa e un po’ di tensione, i bagnini vogliono aprire il prima possibile. Un po’ di disagio c’è – conferma Vanni -, ma verrà fuori un lungo mare che sarà una nuova cartolina di Rimini di cui ne avevamo bisogno. Ci troviamo in un territorio fortunato, perché sulla Riviera tutti i comuni stanno facendo lavori e arredi, nonostante la crisi le amministrazioni investono e dobbiamo essere orgogliosi”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dall'8 maggio il 90% degli stabilimenti sarà aperto. E gli ombrelloni resteranno i meno cari d'Italia"

RiminiToday è in caricamento