Spiaggia ripulita a tempo di record dopo la mareggiata

Rimossi i 4.500 metri cubi di legname portati alla deriva dopo l'ondata di maltempo che si è abbattuta sulla provincia

Prosegue con grande impegno ed efficienza l’intervento di rimozione e pulizia del litorale riminese dal materiale, in gran parte legname, trasportato dai fiumi in occasione delle forti fiumane avvenute nella notte tra domenica e lunedì a causa della perturbazione che ha colpito, con l’intera Regione, il territorio comunale e provinciale. Un evento atteso e annunciato dalle allerte della Protezione civile regionale, che da codice Arancione si è presto trasformato in allerta Rossa proprio per criticità idraulica, a causa delle forti precipitazioni piovose che hanno ingrossato pericolosamente il livello dei fiumi, trasportando a valle, e poi in spiaggia, moltissimo materiale raccolto dalle sponde durante la propria corsa verso il mare.

arenile san giuliano tronchi mareggiata-2

Sono stati 4.500 i metri cubi di materiale legnoso - è la stima di Hera - si è così depositata sulle spiagge del litorale da Cattolica a Bellaria, specie per quel che riguarda Rimini, alla foce del Marecchia, sulla spiaggia di San Giuliano mare e Rivabella, e sul litorale alla destra della banchina del porto. Una quantità enorme che ha visto da subito i mezzi di Hera, in coordinamento con il Comune di Rimini, impegnati nella rimozione dei materiali spiaggiati che già in queste ore, in una lotta contro il tempo alla vigilia dell’inizio della stagione balneare, sta vedendo la fine. Già nella giornata di ieri la spiaggia tra il porto e piazzale Kennedy era sostanzialmente tornata pulita, mentre si sta procedendo celermente sia a San Giuliano che a Rivabella dove maggiore è stato l’accumulo di materiale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Un impegno straordinario – ha detto l’assessore all’Ambiente Anna Montini che in prima persona sta seguendo l’evolversi della situazione – di cui ringraziamo, per la professionalità e la condivisione degli obiettivi, la dirigenza e le maestranze di Hera.” Dopo l’ondata di piena, infatti, il mare, come avvenuto questa notte, sta continuando a depositare sia altro legno che materiale più fine che i mezzi di Hera stanno raccogliendo con le pale in un impegno che proseguirà fino alla completa ripulitura della spiaggia riminese pronta per accogliere i primi turisti della nuova stagione estiva. Sarà proprio qui, a San Giuliano mare e a Rivabella, che si concentreranno gli sforzi, concentrando nella giornata di sabato tutti i mezzi a disposizione con la previsione di effettuare almeno trenta carichi di legname dopo che nelle giornate di oggi e di ieri, all’indomani dell’evento, ne sono già stati smaltiti una decina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vittima dei truffatori: "Mi sono fatto fregare da una banda di quaquaraquà"

  • Il suo cuore si spegne davanti agli occhi degli amici: muore a 22 anni

  • Perde il controllo dell'auto e si schianta davanti al ristorante

  • Coronavirus, i contagi tornano a salire: 12 nuovi casi

  • Schianto tra due centauri, uno si "infila" nella cuspide piena d'acqua

  • All'ospedale Infermi chiude il sesto piano Covid: dimessi i malati

Torna su
RiminiToday è in caricamento