Sporcizia e letti in soprannumero, i Nas chiudono un albergo

La struttura ricettiva è stata visitata dai carabinieri del Nucleo Anti Sofisticazioni di Bologna che hanno rilevato diverse irregolarità

Controlli nelle strutture ricettive e negli esercizi pubblici della Riviera da parte dei Nas di Bologna con i militari dell'Arma che, nel corso delle ispezioni, hanno rilevato diverse irregolarità e disposto la chiusura di un hotel di Miramare. I carabinieri del Nucleo Anti Sofisitcazioni, fin dai primi di giugno, hanno eseguito diversi sopralluoghi che, a Rimini, sono sfociati nella chiusura per 30 giorni della struttura ricettiva (già scontati tra giugno e luglio) dove sono state scoperte carenze igienico-sanitarie, circa 50 posti letto in più rispetto alla ricettività autorizzata e problematiche relative al certificato antincendio. Allo stesso tempo, i controlli negli esercizi pubblici hanno portato, per 12 attività, una serie di sanzioni per un importo totale di circa 30mila euro e il sequestro di 1500 chili di alimenti scaduti e privi di ogni forma di tracciabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento