rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Squalo bianco al largo, l'importante avviso della Capitaneria di Porto

Tra la Romagna e le Marche continuano gli avvistamenti del pericoloso predatore lungo circa 7 metri

I primi avvistamenti risalgono allo scorso 27 ottobre quando, come nel più classico dei film di genere, era stata la pinna dorsale a far scattare l'allarme e, sotto gli occhi increduli di un gruppo di pescatori, era apparso uno squalo bianco. Dopo la segnalazione, altri pescatori avevano avvistato il pericoloso predatore lungo circa 7 metri che, secondo quanto emerso, in questi giorni sta scorazzando al largo tra Romagna e Marche. Dopo l'ultimo avvistamento, al largo di Fano, le segnalazioni sono state ritenute sufficientemente attendibili, tanto che la Guardia Costiera ha emesso un allerta raccomandando di ridurre al minimo le attività sportive e ricreative in acqua in tutta la zona. Soprannominato "Jaws", secondo gli esperti si tratta veramente di uno squalo bianco, cioè la specie più feroce. Un avvistamento analogo era già avvenuto nel mare di Rimini ma si tratta di un fatto risalente al 2002 e ripetutosi sporadicamente; mai però l’incontro ravvicinato con l’uomo era avvenuto così sottocosta. Esemplari di quella grandezza si aggirano invece più a sud, nelle acque della Sicilia e anche nel Tirreno. Dal punto di vista dei biologi marini gli avvistamenti sono una buona notizia: significa che la specie è in salute anche nel Mediterraneo e che si è spinta in questa zona alla ricerca di cibo.

Lo spettacolare VIDEO dello squalo bianco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Squalo bianco al largo, l'importante avviso della Capitaneria di Porto

RiminiToday è in caricamento