Sta con l'ex di una coetanea, ragazzina vittima di bullismo femminile

I genitori della giovane hanno sporto in merito all’accaduto denuncia-querela, fatto quest’ultimo non scontato in quanto non tutti gli episodi di aggressione tra giovanissimi vengono denunciati formalmente

L’episodio che ha visto l’intervento di una pattuglia della Polizia di Stato risale allo scorso luglio, ma solo ora l’Ufficio Minori della Divisione Anticrimine della Questura ha terminato i riscontri necessari ad inquadrare nel suo complesso la vicenda che, avendo per protagonisti dei ragazzi minorenni, ha comportato una rigorosa ricostruzione, partendo proprio dall’episodio avvenuto nella tarda mattinata di un giorno di fine luglio nel parco comunale di Bellaria.

Sono circa le 11,30 del mattino del 21 luglio scorso quando arriva sul numero di emergenza della Questura una richiesta di intervento da parte di una madre la quale spiegava di avere assistito personalmente all’aggressione ai danni del figlio 16enne da parte di due suoi coetanei i quali, avvicinatisi al ragazzo, lo aggredivano violentemente con calci e pugni, tanto da provocarne il trasporto al pronto soccorso dell’Ospedale di Rimini, dal quale veniva dimesso con una prognosi di 5 giorni. Il pronto intervento di una volante ha consentito, grazie alla descrizione fornita dalla madre della giovane vittima, di fermare i due giovani aggressori poco distante dal luogo dei fatti.

La madre, in sede di denuncia, ha aggiunto poi ai poliziotti che i due giovani non erano nuovi ad episodi simili nei confronti del figlio: era da circa un anno che questi era stato preso di mira dai due minorenni, uno dei quali aveva tempo addietro compiuto nei suoi confronti anche il furto della “paghetta” elargita dai genitori.

Nell’ultimo periodo l’Ufficio Minori della Divisione Anticrimine della Questura si è occupata anche di un altro caso di bullismo che ha riguardato alcune ragazze ed il cui motivo scatenante appare essere stata la gelosia. E’ per questo motivo infatti che un gruppo di ragazze, tutte minorenni, ha aggredito a più riprese una loro coetanea, colpevole di essere la fidanzatina di un giovane il quale era stato in passato il “fidanzato” di alcune di loro. L’ultimo episodio di aggressione, il più grave, avvenuto in luogo pubblico, ha visto il gruppo di ragazzine coalizzarsi contro la malcapitata e malmenarla, tirandole i capelli fino a strappargliene diverse manciate, tirandole schiaffi e calci su tutto il corpo. L’episodio è poi su Facebook, in quanto le ragazze hanno commentato quanto avvenuto.

I genitori della giovane hanno sporto in merito all’accaduto denuncia-querela, fatto quest’ultimo non scontato in quanto non tutti gli episodi di aggressione tra giovanissimi vengono denunciati formalmente. Molto spesso i genitori si rivolgono all’Ufficio Minori della Questura chiedendo l’intervento mediante la presentazione di un esposto, affinchè vengano resi consapevoli i genitori. Quest’ultima risulta essere spesso una valida modalità d’intervento, che sortisce effetti positivi poiché spesso si è effettivamente riscontrata un’interruzione del fenomeno deviante, evitando così ulteriori conseguenze dannose nei confronti della vittima e dell’autore .

Proprio la prossima settimana, esattamente il 6 ottobre, farà tappa a Rimini la campagna educativa itinerante della Polizia di Stato, giunta alla sua terza edizione, denominata “una vita da social”, incentrata sui temi dei social network, del cyber bullismo, dell’adescamento online e sull’importanza della sicurezza della privacy, con la presenza di un veicolo appositamente allestito dalla Polizia di Stato con una serie di incontri tra specialisti della Polizia, giovanissimi e genitori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento