Standing ovation per Gino Paoli e Danilo Rea al concerto per gli auguri di Riccione

Sono state 1400 le persone, tante arrivate anche da fuori regione, che hanno gremito la Sala Concordia del Palazzo dei Congressi

Sono state 1400 le persone, tante arrivate anche da fuori regione, che hanno gremito mercoledì sera la Sala Concordia del Palazzo dei Congressi per assistere al Concerto degli auguri che in questa edizione aveva per protagonisti due grandissimi interpreti della musica italiana Gino Paoli e Danilo Rea. La serata, presentata dalla riccionese Debora Grossi, si è aperta con il saluto e gli auguri alla città del sindaco di Riccione Renata Tosi e dell’assessore Stefano Caldari. La magia di questo appuntamento davvero speciale è iniziata sulle note di Una furtiva lagrima da L'elisir d'amore di Gaetano Donizetti, per intraprendere un viaggio poetico e toccante sulle note di Fabrizio De Andrè, Umberto Bindi, Charles Trenet e ovviamente i brani intramontabili di Gino Paoli, riarrangiati dall’immenso talento e virtuosismo di Danilo Rea al pianoforte. Il tutto accompagnato da un’atmosfera sospesa e da un pubblico emozionato e incantato dalla grazia, fino alla standing ovation finale dell’intera platea per un’indimenticabile Senza fine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento