Trasporto Rapido Costiero, avanzano i lavori: demolito l'ex casello di Rivazzurra

Concluse le vacanze estive sono ripresi i lavori per la realizzazione del Trasporto Rapido Costiero. Agenzia Mobilità ha fotografato l'avanzamento dell'opera

Concluse le vacanze estive sono ripresi i lavori per la realizzazione del Trasporto Rapido Costiero. Agenzia Mobilità ha fotografato l'avanzamento dell'opera: "Ad oggi risultano aperti cantieri per oltre 4 chilometro di sedime (su un totale di 9,8 km di sviluppo complessivo dell’opera) suddivisi in diversi lotti". Le aree interessate sono quelle comprese fra la Stazione ferroviaria e via Pascoli, la zona di via Lagomaggio, di via Siracusa, di via Madrid ed il tratto da via Lugano in comune di Rimini fino a tutta la zona del torrente Marano (Riccione).

"Nella scorsa settimana sono stati eseguite con esito positivo le ispezioni del personale del Genio Militare del Comando di Padova territorialmente competente sui tratti oggetto di bonifica eseguiti durante il periodo estivo - informa Agenzia Mobilità Proseguono inoltre le attività di demolizione dei manufatti accessori adiacenti alle aree ferroviarie ed interferenti con il tracciato dell’opera. Fra mercoledì e giovedì scorsi è stata completata la demolizione dell’ex casello ferroviario di via dei Martiri a Rivazzurra che risultava essere l’ultimo manufatto ferroviario esistente in comune di Rimini a presidio dei passaggi a livello eliminati con la realizzazione dei nuovi sottopassi (opere propedeutiche alla costruzione del TRC)". A partire da lunedì, illustra Agenzia Mobilità, "sono ripartite le operazioni di occupazioni temporanea finalizzate all’accesso alle aree di sedime per la successiva demolizione dei manufatti interferenti con la sede del TRC nella zona di via Serra nelle adiacenze di via Lagomaggio".

Viene sottolineato che saranno rispettate le modalità disposte dal giudice del Tribunale Amministrativo, che, viene ricordato, "non ha accolto la richiesta di sospensiva dei decreti di occupazione temporanea (e pertanto non ne ha sospeso l’efficacia) prescrivendo però di non dare corso ad opere di trasformazione dello stato dei luoghi fino alla trattazione del ricorso presentato da alcuni frontisti. Pertanto fino a tale termine verranno eseguite le sole operazioni di occupazione e di recinzione delle aree di cantiere ma non saranno effettuate le demolizioni conseguenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cammina lungo la via Emilia e viene falciato da un'auto, pedone perde la vita

  • Mamma e figlia investite da un'auto sulla strada per andare a scuola

  • Rinaldini svela gli ingredienti della "Torta dei sogni", il dolce per Fellini offerto in piazza

  • Cinquantenne malata di un grave tumore salvata dai primari di Rimini e Forlì

  • Elezioni Regionali 2020 Emilia-Romagna, la guida: ecco come si vota, le liste e i nomi dei candidati

  • Incidente mortale sulla via Emilia, traffico nel caos

Torna su
RiminiToday è in caricamento