Statua del Papa decapitata. Ora torna a nuova vita

Martedì 1° maggio alle 18 verrà inaugurata la nuova statua in bronzo del Beato Papa Giovanni Paolo II, ritornata da qualche giorno sul suo piedistallo, nel Parco intitolato al Pontefice

Martedì 1° maggio alle 18 verrà inaugurata la nuova statua in bronzo del Beato Papa Giovanni Paolo II, ritornata da qualche giorno sul suo piedistallo, nel Parco intitolato al Pontefice, all’angolo tra via delle Magnolie e viale Ceccarini, dopo essere stata irreparabilmente danneggiata e vilmente oltraggiata da ignoti vandali la notte di Capodanno. La prima versione della statua venne realizzata dalla scultrice trevigiana Elena Ortica in pietra bianca di Trani.

All’inaugurazione della nuova statua, realizzata ora in bronzo, con la tecnica della fusione a cera persa, parteciperanno il Vescovo di Rimini Francesco Lambiasi, il Sindaco Massimo Pironi, le Autorità cittadine, la scultrice Elena Ortica, a cui è stata affidata la ricostruzione delle parti danneggiate e la successiva fusione in bronzo. Questo il programma: ore 18 esibizione del coro Ensemble Amarcanto diretto da Laura Amati, ore 19 scoprimento della statua e inaugurazione. A seguire buffet e aperitivo.

Nell’adiacente parco di Villa Lodì Fè, dalle 10 del mattino alle 22 di martedì 1° Maggio avrà luogo la mostra delle opere della scultrice Elena Ortica, che devolverà una parte dei proventi derivanti dalla vendita delle opere alla copertura delle spese di realizzazione della nuova statua in bronzo del Beato.

Prosegue intanto la campagna di sottoscrizione per il rifacimento dell’opera.
Le donazioni, al momento, hanno raggiunto la somma di 15.051 euro. Il preventivo dei costi ammonta tuttora a 29.200 euro, e comprende il compenso dell’artista (euro 6000),le spese vive di  fonderia (euro 20.000), imballaggi e trasporti (euro 1450), spese varie (montaggio, manifesti volantini, varie (euro 1750).

Alla sottoscrizione hanno partecipato sinora sia semplici cittadini, con donazioni individuali, sia soggetti collettivi. A tutt’oggi i maggiori sponsor sono: la Banca di Rimini, le Parrocchie cittadine, la Compagnia delle Opere, la Consulta cittadina per la solidarietà, il Consorzio di Viale Ceccarini. Chiunque, a qualsiasi titolo, può dare il suo contributo, versando sul C/C IT 44 F 06285 24202 T 20020002120 Cassa di Risparmio di Rimini, intestato a Comune di Riccione, via Vittorio Emanuele II n.2, con la causale: “Contributo ricostruzione Statua Beato Giovanni Paolo II”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento