rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Dopo l'omicidio alla stazione, in piazzale Battisti attivati sette nuovi lampioni e due telecamere

L'assessore Mattia Morolli: "Grazie ad un accordo con Telecom migliorata la videosorveglianza collegata direttamente con la Polizia locale"

Dopo il delitto alla stazione ferroviaria, in cui ha perso la vita Galileo Landicho, durante le scorse settimane si è proceduto ad aumentare la sicurezza di piazzale Cesare Battisti. Si è proceduto con due interventi: implementazione dell’illuminazione pubblica e arrivo di nuove telecamere per la videosorveglianza.

A spiegare il provvedimento l’assessore ai Lavori pubblici Mattia Morolli: “Per quanto riguardare piazzale Cesare Battisti, grazie ad un accordo con Telecom -, sono state posizionate due telecamere che sono già in funzione da alcune settimane e sono in collegamento con la nostra Polizia locale. Inoltre sempre grazie all’accordo con Telecom sono state posizionate altre tre telecamere in città, in punti strategici. Come abbiamo sempre sottolineato siamo attenti alla sicurezza e un primo intervento andava eseguito”.

Stazione ferroviaria - Apre il cantiere per il nuovo sottopasso del mare

Davanti all’ingresso principale della stazione è stata migliorata anche l’illuminazione pubblica: “Abbiamo aggiunto sette lampioni – aggiunge l’assessore ai Lavori pubblici -, e lo stesso faremo anche nella nuova area di piazzale Carso. Anche in questo caso ci sarà il completo rifacimento dell’illuminazione pubblica e diventerà un parco a misura di persone e sicuro”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'omicidio alla stazione, in piazzale Battisti attivati sette nuovi lampioni e due telecamere

RiminiToday è in caricamento