Cronaca Riccione

"Strage" di locali: la Questura chiude tre discoteche per assembramenti

Oltre all'Ecu, finito nei guai alla vigilia di Ferragosto, a vedersi sospesa la licenza sono stati il Musica di Riccione e la Villa delle Rose di Misano

Una vera e propria "strage" nella movida notturna della Riviera quella fatta dalla Questura di Rimini che, nel corso del fine settimana di Ferragosto, ha imposto la chiusura a 3 discoteche per assembramento. Oltre all'Ecu di Rimini, finito nei guai tra sabato e domenica per una folla che si accalcava sulle due piste da ballo e per la droga trovata nel locale, a vedersi sospesa la licenza per 5 giorni per la violazione delle norme anti-covid sono stati il Musica di Riccione e la Villa delle Rose di Misano Adriatico. Nella discoteca della Perla Verde il personale dell’Ufficio Polizia Amministrativa e di Sicurezza ha fatto la sua comparsa pizzicando circa 500 clienti accalcati nei vari punti di somministrazione, senza alcun distanziamento o dispositivo di protezione, e altri 200 circa che ballavano in un’area in prossimità della consolle del DJ anch’essi senza alcun dispositivo di protezione. Gli agenti si sono poi spostati a Misano scoprendo una situazione ancora più grave con 2000 persone presenti, richiamate dalla presenza di un noto e famoso DJ, che oltre a scatenarsi sulla pista da ballo riempivano il locale quasi nella sua totalità tanto da essere complicato anche lo spostamento all’interno dello stesso.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Strage" di locali: la Questura chiude tre discoteche per assembramenti

RiminiToday è in caricamento