menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strani odori nell'aria, vigili del fuoco e Arpae intervengono alla Petroltecnica

L'allarme scattato nella mattinata di martedì dopo che alcuni residenti avevano segnalato una "puzza nauseabonda"

L'allarme è scattato intorno alle 9 di martedì quando, alcuni residenti, hanno segnalato "strani odori" e "aria irrespirabile" nella zona della Petroltecnica l'azienda che si occupa del trattamento di rifiuti speciali a Rovereta. Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco che, con tutte le precauzioni del caso, hanno iniziato ad effettuare una serie di sopralluoghi per individuare la puzza e la sua provenienza. In via Rovereta sono arrivati anche i tecnici di Arpae, i carabinieri Forestali e, per precauzione, un'ambulanza del 118. I rilievi strumentali non avrebbero fatto emergere problemi di sorta e, allo stesso tempo, non sarebbero emersi gas nocivi per la salute. L'odore, secondo alcune indiscrezioni, sarebbe potuto partire da una vasca di raccolta dei rifiuti da trattare dove sarebbe partita una reazione chimica ma al momento gli accertamenti tecnici non avrebbero dato riscontri.

In una nota stampa la società Rovereta srl ha comunicato che "durante le operazioni di premiscelazione di materiali derivanti da operazioni di recupero di frazioni oleose, si è verificata una ossidazione che ha provocato la formazione in atmosfera di vapore acqueo e anidride carbonica, visibili anche all’esterno dell’area, non dannosi per le persone e per l’ambiente. Le polveri visibili sono state causate dall’uso di estinguenti a polvere da noi utilizzati. I vigili del fuoco, arrivati in seguito, hanno approvato la procedura adottata dai nostri operatori intervenuti prontamente per circoscrivere l’area e inibire il proseguimento dell’evento. Gli stessi Vigili del Fuoco hanno preso atto della situazione e tramite apparecchiature portatili hanno escluso la presenza di sostanze pericolose per l’ambiente e per le persone e hanno verificato la presenza di CO2 e nessun rischio chimico, come già appurato in precedenza dal nostro personale. E’ inoltre arrivata sul posto una unità mobile di soccorso, a titolo puramente cautelativo, senza che vi sia stata alcuna necessità del suo intervento. Anche ARPAE sta svolgendo i propri rilievi sull’area in modo autonomo e parallelo. Rovereta ha immediatamente dato incarico ad un laboratorio certificato di verificare le emissioni odorigene. Tali risultati arriveranno entro un paio di giorni".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Regina dà lo "scatto" alla stagione turistica tra ciclismo e fiori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento