Studente di Morciano positivo al Coronavirus nelle Marche

Il Covi-19 si propaga oltre il confine della Romagna con 6 persone malate tutte residenti nella provincia di Pesaro-Urbino

Salgono a 6 i casi positivi nelle Marche, tutti della provincia di Pesaro-Urbino. Tra questi, oltre al 30enne di Valfoglia (caso 1), c’è una coppia di anziani di Fano, ricoverati in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione dell’ospedale regionale di Torrette di Ancona. Il caso numero 4 è un giovane studente romagnolo di Morciano, che frequenterebbe una scuola della provincia di Pesaro-Urbino. Infine ci sono altre 2 persone di cui la Regione Marche non ha ancora comunicato né la provenienza, né le condizioni. Non solo perché ci sono 94 persone in isolamento domiciliare fiduciario, di cui 34 sintomatici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento