rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca

Studio Skema, nel 2023 Non Financial Reporting per le startup vincitrici di Nuove idee Nuove Imprese

Migliora reputazione aziendale, rapporto con gli stakeholder, fiducia degli investitori, sviluppo commerciale e consente di ottenere finanziamenti e migliore valutazione aziendale

Dire startup è dire novità. Una nuova idea in grado di trasformarsi in lavoro, impresa. Prodotti o servizi che prima non c’erano e che trovano uno spazio di successo sul mercato. Il percorso, però non è facile. Servono pianificazione e finanziamenti. E non solo. Una startup deve già contenere nel suo DNA gli elementi costitutivi del modello d’azienda di domani. Per questo, lo studio di consulenza aziendale di Rimini Skema, ha deciso di caratterizzare il suo tradizionale contributo all’edizione 2022 di Nuove Idee Nuove Imprese, la business plan competition giunta al 21^ edizione, nel segno della novità.   

Ogni anno, infatti, Skema offre gratuitamente ai concorrenti servizi di mentoring nella fase inziale del concorso e due mesi di percorso gratuito di assistenza e di supporto allo sviluppo concreto dell’iniziativa imprenditoriale ai primi tre classificati della manifestazione. E da gennaio le startup premiate (Mariscadoras – BLUEAT, SWEE-THY, EVRIKA), troveranno all’interno della consulenza Skema contenuti e strumenti del nuovo modello di bilancio aziendale “Non Financial Reporting” (NFR). Ovvero, rendicontazione sociale, ambientale, di sostenibilità dell’impresa. È il nuovo modo di fare vivere l’impresa non solo su parametri economici e finanziari. È già obbligatorio per aziende sopra i 500 dipendenti e sarà presto ridotto alla soglia di 250, in base a una proposta di direttiva della Commissione Europea. In Italia su circa un milione di aziende con più di tre addetti, il 40% sviluppa già almeno un’azione di sostenibilità ambientale ma solo il 2,5%, fa rendicontazione di sostenibilità. Un gap da colmare inserendo già dall’origine lo strumento NFR nella propria azienda.  

In concreto NFR migliora reputazione aziendale, rapporto con gli stakeholder, fiducia degli investitori, sviluppo commerciale. Aumenta la capacità di ottenere finanziamenti e migliore valutazione aziendale. Scelta non rinviabile viste le indicazioni emanate dalla Commissione EU per i soggetti di credito o investimento destinati a finanziare la crescita sostenibile. Al suo interno troviamo, per esempio, l’inserimento dei criteri di sostenibilità ambientale, sociale e di governance (ESG) da parte delle società di rating e riduzione dei requisiti patrimoniali delle banche a fronte d’ investimenti sostenibili in materia ambientale. Quindi, per l’impresa che adotta NFR: pagella aziendale migliore, accesso al credito facilitato, piena trasparenza e piena rendicontazione socio-ambientale della propria attività.  

“Il concetto di startup è nel nostro DNA - spiegano Andrea Moretti e Roberto Berardi, partner studio Skema. - Lo siamo stati anche noi: il 2023 sarà il 30° anno di Skema e nel ’93 la concezione di uno studio multidisciplinare, una società di consulenza a 360°, oltretutto in una città di provincia, era un’idea assolutamente innovativa, trasformatasi in un’azienda di successo. E oggi le startup, per essere tali, devono necessariamente crescere con un DNA originariamente sostenibile.  E le tre vincitrici del concorso hanno queste caratteristiche. No sono solo verdi, ad impronta carbonica bassa, lavorano prodotti solo naturali o operano su servizi alle persone, ma hanno in sé gli elementi per essere costituzionalmente nuove. L’impegno di Skema è quello di aiutarle ad esserlo fin dai primi passi, aiutando ad esprimere da subito la loro natura originaria come nel caso delle Mariscadores”.  

"Abbiamo scelto di costituirci come società Benefit - ha dichiarato Carlotta Santolini, Mariscadoras (BLUEAT) - perchè il nostro progetto nasce fin dai suoi esordi con lo scopo di perseguire un beneficio ambientale e sociale: abbiamo deciso di costituirci per sviluppare progetti che trasformassero un problema ambientale (quello delle specie aliene invasive marine che stanno creando grossi squilibri agli ecosistemi adriatici) in una risorsa economica per il sistema ittico e al suo indotto economico. Siamo 5 giovani donne e fra i nostri obiettivi c'è anche promuovere la parità di genere in un settore fortemente maschile". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studio Skema, nel 2023 Non Financial Reporting per le startup vincitrici di Nuove idee Nuove Imprese

RiminiToday è in caricamento