Stufi di trovarselo in casa ubriaco, i coinquilini lo picchiano e lo buttano fuori

Nel cuore della notte, la vittima si mette a suonare i campanelli dei vicini per chiedere aiuto. Portato in ospedale per essere medicato

Quando i suoi coinquilini se lo sono trovati, per l'ennesima volta, ritornare a casa ubriaco fradicio è scaturita una violenta lite che ha visto un 40enne extracomunitario finire pestato a sangue e buttato fuori dall'appartamento. Tutto è successo nella notte tra martedì e mercoledì a Santarcangelo e l'uomo, ancora in preda ai fumi dell'alcol e dolorante, ha pensato bene di attaccarsi ai campanelli dei vicini per chiedere aiuto ma questi, impauriti, hanno chiamato i carabinieri. Quando la pattuglia dell'Arma è arrivata sul posto si è trovata davanti lo straniero e, non senza difficoltà, è stato possibile ricostruire la vicenda. Oltre ai carabinieri è arrivata anche un'ambulanza del 118 con i sanitari che hanno trasportato il 40enne al "Bufalini" di Cesena per essere medicato dalle ferite e per farlo riprendere dalla sbornia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento