rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

Stuprata sulla spiaggia di Rimini, il maniaco incapace di intendere e volere

La violenza si era consumata nella notte tra il 30 e il 31 agosto, anche la vittima affetta da problemi di natura psichiatrica

Udienza preliminare per il marocchino 34enne accusato di aver violentato una 41enne sulla spiaggia di Rimini nella notte tra il 30 e il 31 agosto. Il legale del nordafricano, già noto alle forze dell'ordine, ha richiesto al gup il rito abbreviato per il suo assistito subordinato a una perizia psichiatrica. L'uomo, infatti, sarebbe già stato dichiarato incapace di intendere e volere e invalido al 75% per i suoi pregressi di alcol e droga. Anche la vittima, residente in Emilia, avrebbe gli stessi problemi di natura psichiatrica. Il giudice ha quindi fissato al prossimo 9 gennaio l'attribuzione dell'incarico a un perito per valutare le condizioni del 34enne. La notte della violenza, secondo quanto emerso all'epoca, la vittima si trovava nei pressi di un noto locale sul porto di Rimini quando era stata avvicinata dal nordafricano che aveva convinto la 41enne a seguirlo sulla battigia. I movimenti, però, erano stati notati da un amico della donna che aveva lanciato l'allarme facendo accorrere una pattuglia dei carabinieri. I militari dell'Arma, arrivati sulla spiaggia alle spalle del Delfinario, avevano trovato il 34enne seminudo che teneva bloccata la sua vittima a terra ed erano intervenuti per bloccarlo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stuprata sulla spiaggia di Rimini, il maniaco incapace di intendere e volere

RiminiToday è in caricamento