Stupro in spiaggia, Butungu cambia versione davanti al giudice

Davanti al gip Vinicio Cantarini, nell'interrogatorio di garanzia di martedì mattina in carcere, Butungu avrebbe cambiato versione rispetto a quella del "pisolino"

Al termine dell'udienza di convalida il pm Stefano Celli ha chiesto la custodia cautelare in carcere, mentre l'avvocato della difesa Ilaria Perruzza ha chiesto una detenzione cautelare ai domiciliari. Il gip si è riservato la decisione, che potrebbe arrivare nel pomeriggio.

Secondo quanto emerso dalle indagini il 20enne ha spiegato di essere arrivato in Riviera con gli altri giovanissimi e di essersi recato in un locale sulla spiaggia dove, tutti quanti, hanno consumato alcolici. A un certo punto, proprio a causa dell'alcol, Butungu si sarebbe addormentato su un lettino e, quindi, non avrebbe saputo nulla dello stupro della 26enne polacca. Per quanto riguarda la violenza sul transessuale peruviano 42enne, invece, il congolese ha detto che stava andando alla stazione di Rimini per prendere il treno e tornare a Pesaro.

Il video delle indagini

Una versione che non convince gli investigatori anche perchè, lo stesso 20enne, si sarebbe riconosciuto nei video delle telecamere a circuito chiuso che lo riprendono, insieme ai minorenni, lungo le strade di Miramare dopo lo stupro della polacca. "Tutti e quattro ammettono di aver fatto parte dello stesso gruppo - ha spiegato il Procuratore Paolo Giovagnoli - e si riconoscono nei filmati della videosroveglianza ma, ciascuno, cerca di scaricare la colpa sugli altri. Lo stesso Butungu ha dichiarato di dormire su un lettino durante la violenza e che è stato svegliato solo successivamente". Nella valigia del congolese, gli investigatori hanno trovato, oltre a un orologio che apparteneva al ragazzo polacco massacrato di botte, anche un telefonino cellulare provento di una rapina che si era consumata sempre in spiaggia poco prima dello stupro della 26enne. Il congolese, messo alle strette, ha dichiarato che entrambi gli oggetti gli erano stati proposti in vendita sulla battigia di Rimini da uno sconosciuto e che lui, in buna fede, li aveva acquistati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Lo storico negozio annuncia la sua chiusura sui social dopo 54 anni di attività

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento