Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca Santarcangelo di Romagna

Sulle strade della bassa Valmarecchia arriva il nuovo Telelaser della Municipale

L'apparecchiatura di ultima generazione permette di rilevare la velocità fino a 1.200 metri di distanza, in un mese già 36 gli automobilisti pizzicati a spingere troppo sull'acceleratore

È operativo da circa un mese il nuovo strumento della Polizia locale della bassa Valmarecchia per la rilevazione istantanea della velocità: un telelaser di nuova generazione, acquistato alla fine dello scorso anno per sostituire apparecchiature obsolete in dotazione agli agenti, che permette di rilevare la velocità fino a 1.200 metri di distanza, con grandissima precisione grazie all’invio del raggio laser per ben 66 volte in 33 centesimi di secondo. Quasi 30mila euro l’importo impiegato per l’acquisto del kit di strumentazione, che comprende anche tre armadi metallici per l’alloggiamento dell’attrezzatura: il dispositivo, infatti, può essere utilizzato sia come sistema mobile, che in postazione fissa.

Sono 15 i posti di controllo che gli agenti hanno effettuato a Santarcangelo nel mese di febbraio e un centinaio le sanzioni comminate per velocità oltre i limiti consentiti, di cui 36 proprio con il nuovo sistema. Sul totale delle infrazioni, nell’80% dei casi si è trattato di violazioni non superiore a 10 km orari, mentre il restante 20% tra i 10 e i 40 km oltre il limite. Nel frattempo, il Comando di Polizia locale ha chiuso le procedure di accertamento delle entrate derivanti dalle infrazioni al Codice della strada e delle altre sanzioni amministrative nel 2022, che in totale ammontano a circa 660mila euro per i tre Comuni della bassa Valmarecchia.

Del totale – 8.400 sanzioni circa – 132mila euro derivano dal superamento dei limiti di velocità (oltre 2.200 sanzioni nel 2022), che saranno suddivisi a metà tra l’ente proprietario della strada in cui è stata rilevata l’infrazione e l’ente che ha effettuato i controlli, come disposto dal Codice della strada. L’importo più consistente riguarda invece i verbali elevati ai sensi dei restanti articoli del Codice – principalmente per assicurazione e revisione scadute, sosta e accesso non autorizzato alle zone a traffico limitato – per i quali le entrate accertate hanno raggiunto i 460mila euro.

Di minore entità, invece, le sanzioni comminate per infrazioni non relative al Codice della strada, che hanno riguardato principalmente il mancato rispetto delle normative per il contrasto alla diffusione del Covid-19 e dei regolamenti di Polizia locale e Suap. Come dispone la normativa, le somme derivanti dalle sanzioni per il superamento dei limiti di velocità saranno utilizzate per interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle infrastrutture stradali, oltre che per potenziare le attività di controllo e accertamento da parte degli agenti di Polizia locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulle strade della bassa Valmarecchia arriva il nuovo Telelaser della Municipale
RiminiToday è in caricamento