Rimini Summer Pride: migliaia le persone in riviera per marciare per i diritti Lgbt

La quarta edizione del Rimini Summer Pride si appresta a partire, e malgrado la pioggia inclemente sono presenti alla partenza 3mila persone

La quarta edizione del Rimini Summer Pride si appresta a partire, e malgrado la pioggia inclemente sono presenti alla partenza 3mila persone che già da venerdì hanno riempito treni e alberghi per poter essere presenti al Summer Pride. A questi si aggiungono le altre che (ormai quasi una tradizione quella del pride "diffuso") si aggregano durante il percorso e quelle che attendono al palco finale, già attivo con musica e animazione dal pomeriggio. "Siamo diecimila - commentano gli organizzatori -. Un'onda colorata ha invaso il lungomare di Rimini e ha sconfitto il temporale che imperversava alla partenza. Con cinquanta anni di lotte alle spalle non ci fermiamo per un acquazzone estivo. È la dimostrazione che chi partecipa al Pride lo fa per convinzione e non so discente davanti a nulla".

"La cronaca di queste settimane ha raccontato di episodi gravi di omofobia avvenuti sul nostro territorio, e tanti altri ne avvengono senza essere denunciati o pubblicati. È un clima sempre più pesante quello generale in Italia che rende più fragile la vita delle persone LGBT, ma ancora una volta Rimini saprà dimostrare che sa mettersi dalla parte del giusto e del civile partecipando alla parata per dare loro un segno di vicinanza e solidarietà" si legge in una nota firmata Arcigay

"Quello di sabato anche un giorno storico per la Regione Emilia-Romagna perché nella notte, dopo una maratona di 39 ore ininterrotte in consiglio regionale, è stata approvata la legge contro l'omo-transfobia da tanto tempo attesa. È una legge imperfetta e con delle lacune, ma con un ottimo impianto anche perché basata sulla legge di iniziativa popolare che come Arcigay regionali (Rimini, Ravenna, Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia e Piacenza) abbiamo promosso e sostenuto da anni. Le battaglie per i diritti e la civiltà sono sempre controvento, e non possono che procedere in modo laterale, con tanti faticosi piccoli passi avanti come l'andatura di bolina, cioè a zig zag, di una barca a vela che si muove controvento" continua la nota

"I nostri vanno a quei consiglieri e quelle consigliere che in quelle ore hanno dovuto sopportare le oscenità omo-transfobiche dei consiglieri della destra più bigotta e discriminatoria d'Europa. Questa destra becera è stata sconfitta grazie all'impegno di consiglieri e consigliere dei gruppi di maggioranza PD e SI, e dei 5s che insieme hanno fatto le barricate per contenere l'oscena ondata di odio che ha invaso l'aula del consiglio regionale. Ringraziamo la prima firmataria Roberta Mori per il suo imperterrito impegno nonché la giunta regionale che ha sempre garantito la sua presenza in Aula, rappresentata al Summer Pride dall'assessora Emma Petitti. Un calorosissimo ringraziamento va anche a Franco Grillini, che da leader storico del movimento LGBT italiano ed ex consigliere regionale ha partecipato sempre in prima linea".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo il saluto del presidente Marco Tonti e il discorso di Emma Petitti parlerà dal palco il sindaco Andrea Gnassi che offrirà al pubblico il saluto, l'accoglienza e l'abbraccio della città di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento