Summit in arrivo tra Bonaccini e il mondo delle scuole paritarie

Montevecchi (Lega): "E' un settore in difficoltà in questo momento emergenziale. Non va dimenticato che il comparto scolastico regge grazie al binomio scuole statali e paritarie"

Summit in arrivo tra il governatore dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e il mondo delle scuole paritarie. Lo ha annunciato giovedì in commissione Istruzione della Regione l'assessore Paola Salomoni, facendo il punto sulle misure adottate per il mondo della scuola in seguito all'emergenza coronavirus. Salomoni ha ricordato i cinque milioni di euro stanziati per sopperire al 'digital divide' delle famiglie rispetto alla didattica a distanza, spiegando che ad oggi "tutte le 523 istituzioni scolastiche dell'Emilia-Romagna dichiarano sui propri siti internet di aver attivato varie forme di didattica a distanza".

Dopodiché, l'assessore ha reso noto che é stato "stabilito un incontro a breve tra i rappresentanti delle scuole paritarie e il presidente Bonaccini". Plaude il Pd. Secondo la dem Francesca Marchetti, presidente della commissione, "il sistema integrato in Emilia-Romagna funziona. La priorità sia accordata alla scuola pubblica, ma anche le scuole paritarie abbiano un'importanza riconosciuta e siano integrate in modo efficace". La 5 stelle Silvia Piccinini ha chiesto invece di chiarire i criteri con cui saranno distribuiti alle famiglie i contributi per pc e connessione internet. La dem Marilena Pillati invece solleva invece il tema delle differenze "tra i bambini delle elementari che devono per forza appoggiarsi ai genitori, e i ragazzi delle secondarie. Non si possono pensare soluzioni uguali per tutti i tipi di scuole". Infine, secondo Stefania Bondavalli (lista Bonaccini), la Regione ha già fatto "uno sforzo enorme per sostenere la didattica a distanza", che ora però "bisogna aumentare pensando al fatto che, dal 4 maggio, ci saranno famiglie con figli che torneranno al lavoro e che ci sono ancora zone con divario digitale".

L'attacco della Lega

"Rimango esterrefatto dalle dichiarazioni fuori luogo del consigliere regionale di Emilia-Romagna Coraggiosa Igor Taruffi durante la V Commissione. Dopo il mio intervento, a proposito delle scuole paritarie e dei problemi che vivono a causa di questa emergenza coronavirus, il consigliere di maggioranza ha affermato: 'Non vorrei che, poiché siamo di fronte ad un problema, ciò diventasse un elemento per riaprire in tutte le sedi, in ogni occasione possibile, un dibattito che non ha motivo di esistere”. Dire che il dibattito sugli aiuti per le scuole paritarie non ha motivo di esistere è fuori dal mondo'.

Così il consigliere regionale della Lega, Matteo Montevecchi, Capogruppo Lega V Commissione, che attacca: "Consigliere Taruffi è giusto ricordare l’importanza della scuola statale come ha fatto. Ma al contempo non si può banalizzare il tema della scuole paritarie e della parità scolastica. Il dibattito è importante ed ha tutta la dignità di esistere, anche se a lei non piace. Perché è un settore in difficoltà in questo momento emergenziale. Non si dimentichi che tutto il comparto scolastico regge grazie al binomio scuole statali e paritarie". 

Inoltre, Montevecchi ricorda: "Avevo posto tre domande all’assessore Salomoni. Se in merito ai 5 milioni aggiuntivi stanziati per il fondo ordinario destinato ai comuni per nidi comunali e convenzionati, la ripartizione delle risorse sarebbe stata decisa dai comuni in loro autonomia o se sono presenti dei precisi criteri stabiliti dalla Regione a cui i comuni si devono attenere? Se le misure di sostegno della Regione saranno estese anche alle strutture 0-6 anni non convenzionate, dato che al momento sembrano essere state escluse? E, infine se, oltre a 1 milione e 300 mila euro aggiuntivi per le scuole materne paritarie, saranno previsti dalla Regione ulteriori stanziamenti come avevamo richiesto, anche per tutte le scuole paritarie di ogni ordine e grado. L’assessore non ha risposto nel merito e si è limitata ad affermare che siccome la Giunta tratterà il tema lunedì, in questo momento non da anticipazioni. Noi, ovviamente non molliamo la presa e continueremo a monitorare la situazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento