rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Cronaca Marina Centro / Largo Ruggero Boscovich

Svastiche No vax al porto, presi di mira i personaggi a favore della campagna vaccinale

Maxi manifesto sulla palata riminese apparsi all'alba di mercoledì: all'indice giornalisti, politici e virologi; le forze dell'ordine indagano

Ci sono tutti, o quasi, i favorevoli alla campagna vaccinale nel maxi manifesto apparso all'alba di mercoledì sul porto di Rimini e firmato dai No vax. Sulle facce di Nardella, Leporano, Bologna, Bonaccini, Costa, Locatelli, Silverio, Ricciardi, Paone, Scandicci, Gianni, Fedriga, Parenti, Lucarelli, Cingolati e Speranza le svastiche che riportano la scritta "Sono un nazista e voglio imporre la dittatura nazisanitaria". Allo stesso tempo anche lo slogan: "E' criminale ubbidire a una legge nazista". Il tutto firmato dalla sigla nei No vax. Sono stati i passanti più mattinieri a dare il primo allarme facendo intervenire le pattuglie della polizia Municipale e il personale della Digos. Gli agenti hanno provveduto a rimuovere il manifesto incollato sul muro della palata e, al momento, sono in corso le indagini per individuare gli autori. Fondamentali saranno i video delle telecamere a circuito chiuso che sorvegliano la zona, già acquisiti dagli inquirenti, che potranno dare un volto a chi ha messo in atto questa campagna di odio.

Attacco No vax al porto di Rimini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svastiche No vax al porto, presi di mira i personaggi a favore della campagna vaccinale

RiminiToday è in caricamento