Sventati furti in spiaggia a Riccione: arrestati due marocchini

Gran lavoro per i Carabinieri di Riccione per fronteggiare le numerose richieste pervenute sull’utenza 112 da parte di cittadini e turisti

Gran lavoro per i Carabinieri di Riccione per fronteggiare le numerose richieste pervenute sull’utenza 112 da parte di cittadini e turisti. Proprio nel corso di un predisposto servizio straordinario di controllo della spiaggia in zona Marano, i militari hanno arrestato due marocchini. Si tratta di un nullafacente di 37 anni, sorpreso mentre stava avendo una violenta colluttazione con un giovane italiano 22 enne che l’aveva sorpreso a rubare la borsetta della fidanzata.

All’interno c’era un telefono I – Phone, 35 euro ed effetti personali. L’immediato intervento dei Carabinieri, appiattati nelle adiacenze, ha permesso di bloccare lo straniero che, tentando la fuga, ha reagito violentemente contro gli stessi militari colpendoli con calci e pugni e procurando loro “lievi ferite”, giudicate guaribili da sanitari locale Ospedale Civile in pochi giorni. La refurtiva recuperata è stata restituita all’avente diritto.

Anche l’altro marocchino, 22 anni domiciliato a Milano, ha rubato una borsa ai danni di una ragazza del posto che si era appartata insieme al suo fidanzato. Il pronto intervento dei carabinieri ha consentito di bloccare il predone e di rinvenire l’intera refurtiva che veniva restituita alla legittima proprietaria. Sempre nella stessa zona i militari hanno recuperata altra refurtiva che è stata restituita ai proprietari derubati. Gli arrestati saranno processati lunedì mattina.

Sempre i militari hanno arrestato una nomade siciliana di 49 anni, destinataria di un ordine di carcerazione emesso il 2 maggio scorso dal Tribunale Ordinario - Ufficio Esecuzioni Penali di Siracusa, poiché deve scontare una pena residua di 4 mesi di reclusione per aver più volte violato quanto impostogli con un foglio di via. La donna ora è in carcere a Forlì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento