rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Morciano di Romagna

Tari triplicata per la Casa scout di Morciano: l'intervento di Hera

L'azienda suggerisce al gruppo scout una serie di modifiche per tagliare i costi sulla bolletta

Dal 2019 al 2020 la Casa scout di Morciano ha visto nell'ultima bolletta triplicare la somma da pagare per la Tari. Una situazione subito condivisa dal capo scout. A stretto giro sono arrivate anche le precisazioni di Hera che sottolinea innanzitutto di non avere mai ricevuto ad oggi alcuna richiesta di chiarimenti, sebbene i canali di contatto a disposizione degli utenti siano molteplici. Inoltre l’incremento dell’importo sostenuto è esclusivamente da attribuire alla richiesta, formulata dal cliente, di avere a disposizione per la struttura interessata un contenitore di volumetria molto rilevante (360 litri) per la categoria tariffaria di appartenenza: questo comporta l’attribuzione di una proporzionale quota variabile a base della tariffa".

Prosegue Hera: "Considerato l’esiguo numero annuale di conferimenti effettuati nel 2020, anno in cui il Comune di Morciano di Romagna è passato da Tari a Tariffa Corrispettiva Puntuale, il cliente potrebbe invece richiedere un contenitore di minori dimensioni, riducendo in tal modo sensibilmente la parte variabile della tariffa, raggiungendo così un importo del tutto analogo a quanto sostenuto nelle annualità precedenti".

Infine, Hera conclude suggerendo ai referenti dell’Associazione "di rivolgere quanto prima, attraverso uno dei canali aziendali di contatto, la richiesta di cambio contenitore e, se ci sono le condizioni, di adeguamento contrattuale, come previsto dall’apposito Regolamento comunale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tari triplicata per la Casa scout di Morciano: l'intervento di Hera

RiminiToday è in caricamento