Task force di avvocati per aiutare i pazienti dalla clinica Dental&Beauty Center

Dopo le decine di telefonate arrivate alle associazioni di difesa dei cittadini, Federconsumatori mette a disposizione i propri legali per assistere chi ha pagato le cure mediche ma non ha mai avuto gli impianti

Dopo le decine di telefonate arrivate alle associazioni di difesa dei cittadini, Federconsumatori mette a disposizione i propri legali per assistere chi ha pagato le cure mediche ma non ha mai avuto gli impianti. Il caso era scoppiato martedì scorso quando, molti dei pazienti, si erano ritrovati fuori dalla Dental&Beauty Center di via della Repubblica per protestare e chiedere spiegazioni. Una riunione piuttosto affollata alla quale sono stati anche ‘invitati’ carabinieri, polizia e municipale. I pazienti accusavano i responsabili della clinica di essere stati lasciati senza le cure e gli impianti che avevano regolarmente pagato. 

Una situazione che si trascinava ormai da alcune settimane. In pratica la Dental&Beauty Center non fissava più appuntamenti ai clienti per le prestazioni concordate e già saldate. Tanti dei pazienti che si erano ritrovati alla clinica non hanno mai neppure iniziato i lavori, altri invece non sono mai stati completati, Anche i dipendenti della clinica che hanno cercato di tamponare la protesta non se la passano meglio essendo indietro di mesi con la riscossione dello stipendio.

Per cercare di aiutare i pazienti che si sono ritrovati senza denti e con le rate dei prestiti ancora da pagare alla finanziaria, la Federconsumatori ​ha deciso di attivare un gruppo di avvocati per intraprendere tutte le azioni necessarie per tutelare i diritti di quanti sono rimasti coinvolti nella vicenda. Le vittime della Dental&Beauty Center possono rivolegrsi allo sportello dell'associazione telefonando allo 0541.779989 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 11 oppure scrivere una mail all'indirizzo federconsumatoririmini@gmail.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento