Tassa sui rifiuti, il Comune di Rimini non aumenta le tariffe per il 2014

In questi giorni il Comune di Rimini sta inviando a casa degli oltre 73mila contribuenti riminesi le bollette relative alla Tari, la nuova tassa sui rifiuti, che da quest’anno è applicata e gestita direttamente dal Comune.

In questi giorni il Comune di Rimini sta inviando a casa degli oltre 73mila contribuenti riminesi le bollette relative alla Tari, la nuova tassa sui rifiuti, che da quest’anno è applicata e gestita direttamente dal Comune.

“Come abbiamo già avuto modo di spiegare, dopo dieci anni di affidamento esterno, l’Amministrazione Comunale ha deciso di occuparsi direttamente della gestione amministrativa del tributo – spiega l’assessore al Bilancio Gian Luca Brasini - in modo tale da semplificare la vita ai cittadini e risparmiare risorse, a vantaggio del Comune e quindi dei contribuenti. Grazie all’internalizzazione della TARI infatti il Comune prevede di risparmiare all’incirca 450mila euro: questa contrazione di spesa ha consentito di non aumentare le tariffe per il 2014, se non nel limite del solo tasso di inflazione dell’1,5%, sia pur in presenza di nuovi servizi”.

La fase di passaggio della corposa banca dati dal precedente gestore, Hera, all’Amministrazione Comunale, ha richiesto un notevole sforzo da parte degli uffici comunali, che stanno mettendo in campo tutte le azioni di verifica necessarie per garantire che non ci siano errori o discrepanze nelle fatturazioni. Per questo motivo, a massima tutela dei contribuenti, una parte di bollette (circa tremila) saranno recapitate a casa in un secondo momento, solo dopo aver effettuato le opportune verifiche, senza ovviamente alcun onere aggiuntivo o aggravio a carico del contribuente.

Per l’anno in corso sono state mantenute le stesse scadenze dello scorso anno e cioè 31 luglio 2014, 30 settembre e 16 dicembre. Dal 2015 le scadenze saranno uniformate a IMU e TASI, con la prima rata fissata per il 16 giugno (le altre due confermate al 30/09 e 16/12).

Il pagamento della Tari può essere effettuato con F24 semplificato. Ai contribuenti saranno inviati in allegato alla bolletta due F24 già precompilati per il pagamento al 31 luglio in un’unica soluzione o per il pagamento della prima rata. Per le successive due rate invece l’F24 va scaricato direttamente dal contribuente.

E’ possibile scaricare i propri modelli F24 già precompilati e visualizzare gli inviti al pagamento accedendo alla piattaforma LINKMATE, collegandosi all’indirizzo https://sportellotel.servizienti.it/rimini ed usando le credenziali riportate sulla bolletta (comunicare all’ufficio il proprio indirizzo mail o PEC (posta elettronica certificata).

Per supportare i cittadini e chiarire ogni dubbio è stato istituito, in Via Ducale 7, un apposito ufficio dedicato, aperto al pubblico tutti i giorni tranne sabato dalla 10 alle 13,15, giovedì dalle 9 alle 17,  che fornirà chiarimenti e dichiarazioni relative all’anno di imposta 2014. Per informazioni: 0541.704637/704639/704176.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento