rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca

Tassametro taroccato, il taxista fermato dalla Municipale finisce nei guai

Nella rete degli agenti anche tre automobilisti risultati positivi all'etilometro che sono stati denunciati e hanno dovuto dare l'addio alla patente di guida

C’è anche un tassista tra gli automobilisti fermati e sanzionati nella notte tra mercoledì e giovedì dalla squadra giudiziaria della Polizia Locale di Rimini nel corso degli abituali controlli sulle strade. Durante il presidio in piazzale Marvelli, il personale della Polizia Locale ha fermato il conducente di un taxi che a seguito di verifiche risultava dotato di un tassametro privo degli obbligatori sigilli antimanomissione, dispositivi previsti dall'articolo 86 del Codice della strada per tutelare i passeggeri e il titolare dell'autorizzazione. Il tassista è stato sanzionato ai sensi dell’articolo 24 del regolamento comunale che disciplina la materia ed è stato segnalato all’ufficio competente per l’eventuale sospensione o revoca della licenza. Si procederà poi ai controlli da parte dei periti incaricati dalla Polizia Locale per verificare se e come il tassametro sia stato manomesso a seguito della rimozione dei sigilli. Nel corso dei controlli sono inoltre stati fermati tre automobilisti per guida in stato d’ebbrezza (con valori tra 0,9 mg/l e 1,26 mg/l, quindi con sanzione e deferimento all’autorità giudiziaria). Non è passato inosservato infine il minore alla guida di uno scooter Vespa con marmitta e carburatore modificati: il giovane è stato sanzionato per 400 euro, gli è stata ritirata la carta di circolazione e l’utilizzo del mezzo resterà sospeso fino alla revisione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassametro taroccato, il taxista fermato dalla Municipale finisce nei guai

RiminiToday è in caricamento