Tavolo di accesso al credito, in Prefettura si discute del "Bonus turismo"

Il Prefetto ha raccolto un segnale d'allarme lanciato in ordine alla fattiva possibilità di accesso alle facilitazioni per i turisti

Quinto appuntamento, in videoconferenza, per il “Tavolo di accesso al credito” costituito dal Prefetto agli inizi del maggio scorso, per poter contribuire a corrispondere ad alcune concrete esigenze innescatesi con l’emergenza Covid-19.
L’incontro, tenutosi nel corso del pomeriggio di giovedì, ha registrato la partecipazione della Banca d’Italia, del Comune di Rimini, di Abi nazionale e regionale, dell’Agenzia delle Entrate, degli Istituti di Credito, delle Forze dell’Ordine, nonché della rappresentanza degli albergatori del territorio. Proprio da questi ultimi, infatti, il Prefetto ha raccolto un segnale d'allarme lanciato in ordine alla fattiva possibilità di accesso al bonus vacanze, atteso che l’ormai avviata stagione turistica necessita di un sostegno reale che l’erogazione dello stesso contribuirebbe a rendere efficace con particolare incisività stimata nell’ordine di almeno il 30%-40% rispetto alle prenotazioni. La riunione ha consentito a tutti gli attori di poter esprimere anche le rispettive criticità che vedono gli albergatori in sofferenza per la complessità di attribuzione del beneficio e le banche in difficoltà, rispetto alla norma, soprattutto in relazione all'imputazione di bilancio della voce, con conseguente diverso impatto fiscale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su alcuni versanti l’Agenzia delle Entrate, che nel proprio sito ha inserito una specifica sezione dedicata, contenente sia i profili normativi che quelli esplicativi attraverso alcune slides, ha fornito alcuni chiarimenti in ordine ai crediti di imposta in compensazione per i clienti, i fornitori e i cessionari. Altri fronti sono risultati, invece, essere non ancora fluidi ai fini della effettiva erogazione del beneficio e, dopo l’accordo stipulato da Abi e Federalberfghi lo scorso 18 giugno, la rappresentanza Abi intervenuta si è impegnata a fornire ai propri associati, dopo averne sviluppato caratteristiche e possibilità in rapporto alle vigenti disposizioni, una idonea procedura in grado di favorire l’accesso al beneficio stabilito.
Il Prefetto, nell’accogliere l’impegno di Abi nazionale, ha ribadito, al riguardo, quanto già sottolineato nel precedente incontro del 18 giugno e cioè l’importanza del fattore tempo per una provincia, come quella riminese, in cui il turismo incide fortemente nell’economia del territorio ed impatta enormemente sul piano sociale ed occupazionale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Lo storico negozio annuncia la sua chiusura sui social dopo 54 anni di attività

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Ristorante riminese nel top restaurant di TripAdvisor

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento