Cronaca

L'Astra avrebbe aperto il sipario con Cristicchi, l'artista: "Teatri giudicati alla stregua di fast food"

L'attore ha scritto un intenso messaggio su facebook: "E così si torna a casa. Per l'ennesima volta. Repliche annullate, alcune rimandate, quelle programmate ma chissà se confermate"

Il teatro Astra di Bellaria annuncia ufficialmente il rinvio della stagione, a seguito del nuovo Dpcm, il sipario si sarebbe alzato mercoledì sera con lo spettacolo "Esodo" di Simone Cristicchi. E proprio l'artista lunedì ha scritto un intenso post sul suo profilo facebook: "Ciao Teatro. E così si torna a casa. Per l’ennesima volta. Repliche annullate, alcune rimandate, quelle programmate ma chissà se confermate. Tanti dubbi, quanta approssimazione, senso di offesa, amarezza. Giudicati alla stregua di fast food. I teatri, luoghi sacri, uniche isole rimaste dove bere acqua di sorgente".

Cristicchi ha ribadito: "Siamo maghi, saltimbanchi, donne scimmia, forzuti e fragili, spesso invisibili: siamo uomini e donne del fantastico mondo dello spettacolo. Quelli che vi fanno ridere, piangere, sopravvivere al Nulla che avanza. Non siamo indispensabili? Semplicemente Siamo e per questo, anche Noi, sacri".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Astra avrebbe aperto il sipario con Cristicchi, l'artista: "Teatri giudicati alla stregua di fast food"

RiminiToday è in caricamento