rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca Cattolica

Teatro della Regina, primo step per i lavori di efficientamento energetico

Pubblicato il bando di gara per le opera da oltre 650mila euro che permetteranno una riduzione del fabbisogno termico, la riduzione dei consumi di gas ed energia elettrica ed al tempo stesso la produzione di energia dal fotovoltaico

Il Comune di Cattolica ha indetto la procedura aperta per l'affidamento congiunto della progettazione definitiva, esecutiva, e della esecuzione dei lavori di efficientamento energetico del Teatro della Regina. L'importo complessivo della progettazione, dei lavori ed oneri della sicurezza compresi nell'appalto, ammonta presuntivamente ad 663.818,88 euro, IVA ed oneri (cassa 4%) esclusi. La procedura di gara è svolta attraverso la piattaforma telematica del sistema per gli acquisti telematici dell'Emilia Romagna (SATER). Il termine di scadenza per la presentazione delle offerte è per le ore 12:00 del primo febbraio 2023. Per l’efficientamento energetico del Teatro cattolichino, nei mesi scorsi, era arrivata la notizia di un finanziamento Pnrr pari a 400mila euro a fondo perduto. Il progetto, redatto in collaborazione con la società Sgr, era stato valutato, infatti, positivamente dal Ministero della Cultura all'interno di una linea di intervento per la promozione dell'eco-efficienza e la riduzione dei consumi energetici nelle sale teatrali pubbliche e private.

Oltre ai 400mila euro provenienti dai fondi europei, l’Amministrazione ha previsto ulteriori 120mila euro da recuperare tramite il cosiddetto “Conto energia”, il programma europeo di incentivazione in conto esercizio della produzione di elettricità da fonte solare mediante impianti fotovoltaici permanentemente connessi alla rete elettrica. La restante parte viene recuperata da risorse proprie comunali. Gli interventi dovrebbero avviarsi a primavera inoltrata, a conclusione della stagione teatrale, e completarsi nell’arco di circa quattro/cinque mesi.

Nel dettaglio gli interventi consistono nell'isolamento a cappotto delle pareti perimetrali, l'ammodernamento della centrale termica e della centrale frigorifera, l'installazione di impianto solare fotovoltaico in copertura. Ciò permetterà una riduzione del fabbisogno termico dell'edificio, una riduzione dei consumi di gas ed energia elettrica per il riscaldamento e per il raffrescamento ed al tempo stesso la produzione di energia dal fotovoltaico. Dal punto di vista della sostenibilità energetica ed ambientale il progetto prevede un importante effetto in termini di riduzione dei consumi e di impatto ambientale (riduzione di circa 37,7% delle emissioni di CO2 in atmosfera). Per la gestione economica si stima un minor costo per l'approvvigionamento energetico di oltre 20mila euro l'anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro della Regina, primo step per i lavori di efficientamento energetico

RiminiToday è in caricamento