Tempesta di vento si abbatte su Rimini, ingenti danni lungo tutta la costa

Alberi abbattuti, imbarcazioni affondate, porto esondato e rami lungo le strade, Lunedì sera di fuoco per forze dell'ordine e vigili del fuoco chiamati in ogni angolo della città

Raffiche di vento che, in alcuni punti, sono arrivate a oltre 60 chilometri all'ora si sono abbattute, lunedì sera, sulla costa riminese provocando ingenti danni e costringendo forze dell'ordine e vigili del fuoco a correre lungo tutta la costa per mettere in sicurezza le aree più colpite. La tempesta di vento si è scatenata verso le 22.30 e, in pochi minuti, si sono registrati i primi problemi. Ad avere la peggio sono state le alberature della zona mare che, per le forti raffiche, hanno ceduto travolgendo tutto quello che incontravano lungo la loro caduta. Un paio le vetture che, parcheggiate sotto le piante, sono state investite dai rami riportando ingenti danni e richiedendo l'intervento dei vigili del fuoco per essere liberate.

In viale principe di Piemonte, a Miramare, un albero è caduto sulla linea aerea del filobus e, solo i fili dell'alta tensione, hanno evitato che la pianta finisse lungo la strada. Altri alberi, invece, hanno invaso la carreggiata e sono stati messi in sicurezza dalle forze dell'ordine. Parecchi stabilimenti balneari sono stati raggiunti dalla furia del mare mandando sottacqua le attrezzatura come lettini e ombrelloni. Il portocanale è esondato in più punti e, nei pressi della caserma della Capitaneria di Porto, l'acqua ha raggiunto la strada mentre il ponte di via Coletti, all'incrocio con via Destra del Porto, ha rischiato di venire chiuso per l'acqua alta. In via Sinistra del Porto, invece, un peschereccio è affondato. Solo verso l'1 la situazione ha iniziato a migliorare con i vigili del fuoco impegnati a rimuovere dalle strade tronchi e rami e, le operazioni di ripristino, continueranno per tutta la mattinata di martedì mentre ci si appresta a fare la conta dei danni. Nella notte sono stati una trentina, in tutta la provincia, gli interventi effettuati dalle squadre dei vigili del fuoco.

Nottata di lavoro anche per la polizia Municipale, la Protezione Civile comunale e i tecnici di Anthea che hanno collaborato con i vigili del fuoco e le altre forze dell’ordine per fronteggiare i disagi creati dalle fortissime raffiche di vento che hanno colpito l’intero territorio riminese. Diverse le auto in sosta danneggiate a causa della caduta dei rami spezzati dal vento. Particolarmente colpiti gli stabilimenti balneari, con la Polizia Municipale che è intervenuta al bagno 140, bagno 22, bagno 26 e zona Nettuno. Una delle situazioni più critiche è stata registrata tra via Griffa e via Carducci, dove un pino è caduto abbattendo un cavo dell’alta tensione e finendo su due auto in sosta. E’ stato quindi necessario anche l’intervento di Enel. La protezione civile è inoltre intervenuta alla scuola di via Bidente, dove il vento ha divelto una recinzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anthea è intervenuta su una trentina di alberi caduti, quasi esclusivamente nella zona a mare della ferrovia. I danni maggiori sul lungomare nord, verso via Toscanelli e Torre Pedrera. In questa zona sarà necessaria un’ulteriore analisi nelle prossime ore sulle altre piante presenti, molte delle quali sono state inclinate dal vento. Nella zona sud si sono registrati danni più contenuti. Fra gli alberi più grandi caduti, da segnalare un tiglio che si è “appoggiato” al teatro Novelli. Ora Anthea procederà ad una verifica sulla situazione degli altri tigli della zona potrebbero avere subito ulteriori danneggiamenti, causa le raffiche di vento record. Inoltre un olivo caduto in zona porto, vicino alla ruota, un cedro caduto all’inizio di via Matteotti, dopo il Ponte dei Mille. Due alberi, un platano e un grosso ailanto, sono caduti in viale Regina Elena e viale Principe di Piemonte, il secondo sui fili del bus. Due olivi di Boemia infine sono caduti in piazza Marvelli. Come da prassi dopo raffiche di vento come quelle registrate ieri (con punte oltre gli 80km/h), Anthea procederà ad una ricognizione di tutto il territorio, prima sui viali e poi nei parchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento