Tenta di salvare il figlio dal suicidio, l'anziano padre in gravi condizioni

Il gesto estremo messo in atto da un 45enne riminese nel bellunese dove si trovava in vacanza a casa dei genitori

L'ospedale di Trento

Un 45enne residente a Rimini, nella mattinata di venerdì, ha deciso di togliersi la vita nell'abitazione dei genitori a Lentiai, frazione di Borgo Valbelluna, nel bellunese. L'uomo, già seguito da un centro di igiene mentale, si trovava in vacanza nella casa dei parenti in provincia di Beluno e, verso le 12.30, è salito in mansarda e ha raggiunto la finestra per lanciarsi nel vuoto. Accortosi di quanto stava accadendo il padre, un 82enne,  si è precipitato vicino a lui per salvarlo ma era troppo tardi. L'anziano ha cercato di afferrare il figlio che si stava lanciando dalla finestra e sono caduti entrambi. Sono accorsi i mezzi del 118 e, entrambi, sono stati portati in ospedale. Il 45enne è deceduto dopo poche ore dal ricovero all'ospedale di trento mentre, l'82enne, è ricoverato a Feltre in gravi condizioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Il ristoratore ha ‘esportato’ il virus in Romania, malato un 20enne dipendente del suo locale

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Coronavirus, la Regione annuncia due nuovi casi a Rimini. In 40 in isolamento volontario

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

Torna su
RiminiToday è in caricamento