Tentano di imbarcarsi su un volo RyanAir per Londra con passaporti falsi

Grazie al fiuto del personale della polizia di Frontiera dell'aeroporto di Rimini i due cinesi sono stati smascherati e arrestati

Nella giornata di sabato l’Ufficio di Polizia di Frontiera presso l'aeroporto di Rimini, nell’ambito della specifica attività di polizia finalizzata al contrasto dell’uso di documenti falsi sui voli diretti nel Regno Unito da parte di cittadini stranieri, mediante il controllo incrociato delle liste passeggeri con i dati di prenotazione dei biglietti, ha individuato due nominativi, apparentemente orientali, in elenco nelle liste di partenza sul volo RyanAir, diretto a Londra che, per modalità di prenotazione del biglietto e metodo di pagamento, potevano essere ricondotti ai fenomeni migratori illegali. I servizi di polizia mirati al controllo ed al rintraccio dei sospetti hanno portato all’identificazione di un uomo 29enne ed una donna 28enne di origine cinese che, all’atto del controllo da parte dei poliziotti operanti, mostravano i passaporti in loro possesso i quali, dalle verifiche svolte, risultavano contraffatti. Pertanto i due venivano tratti in arresto per il reato di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, e trattenuti presso le camere di sicurezza della Questura per poi essere processati con rito direttissimo nella mattinata di lunedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

Torna su
RiminiToday è in caricamento