rotate-mobile
Cronaca Marina Centro / Via Paolo e Francesca

Tentata violenza sessuale, bonificata l'area incriminata

Nella mattinata di venerdì i Carabinieri del Comando Provinciale di Rimini sono di nuovo tornati sul luogo della tentata violenza sessuale dei giorni scorsi, la piscina abbandonata in via Paolo e Francesca

Sono passati solo pochi giorni dall’arresto di un uomo algerino per tentata violenza sessuale e sequestro di persona avvenuto ai bordi di una piscina in disuso nei pressi del lungomare rifugio di alcuni senzatetto e nella mattinata di venerdì i Carabinieri del Comando Provinciale di Rimini sono di nuovo tornati sul luogo del reato, la piscina abbandonata in via Paolo e Francesca, questa volta però non per effettuare rilievi tecnici a seguito di reato bensì per dare ausilio e fornire assistenza nelle operazioni di bonifica di tutta l’area previe intese con Comune, Hera e Caritas.

I militari hanno fatto accesso alle 06.00 di stamattina ma non hanno trovato nessun senza tetto a dormire; forse gli ultimi fatti accaduti li hanno spaventati, le cattive condizioni meteorologiche e il brusco abbassamento della temperatura hanno fatto il resto. Sul posto è intervenuto anche personale dell’HERA che ha provveduto a “ripulire” tutta l’area buttando immondizia di vario genere, giacigli di fortuna, oggetti vari, bottiglie vuote e anche diverse siringhe usate. Ora l’area verrà nuovamente sigillata.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata violenza sessuale, bonificata l'area incriminata

RiminiToday è in caricamento