Prima si ubriaca, poi minaccia di lanciarsi dal ponte di Tiberio: salvata dalla Polizia

L'episodio si è consumato nel cuore della nottata tra giovedì e venerdì

Voleva farla finita con la vita, con l'intenzione di lanciarsi dal ponte di Tiberio. Ma è stata tratta in salvo dalla Polizia. L'episodio si è consumato nel cuore della nottata tra giovedì e venerdì. Erano da poco trascorse le 4, quando una donna ha suonato il campanello della Questura. Il polizotto in servizio di vigilanza, che aveva già notato la donna dall’impianto di videosorveglianza, ha appurato che la stessa, dopo aver abbandonato delle borse, si stava allontanando a piedi in direzione del ponte di Tiberio.

Il poliziotto, avendo intuito che quel comportamento potesse far presagire ad un eventuale insano gesto, ha trasmesso la nota alla Sala Operativa della Questura di Rimini che ha subito inviato un equipaggio a perlustrare la zona del ponte di Tiberio. Lì infatti gli operatori prontamente intervenuti hanno notato una ragazza che dopo essersi denudata rimanendo solo con gli slip, aveva scavalcato il parapetto del ponte, lato parco Marecchia, manifestando l’intenzione di volersi buttare in acqua.

A quel punto è iniziata la lunghissima opera di persuasione da parte degli operatori della Polizia di Stato, che hanno cercato in tutti i modi di aprire un canale comunicativo al fine di calmare la ragazza e farla desistere dalla sua intenzione. Gli agenti, quando si sono accorti che potevano intervenire considerate le condizioni di sicurezza per la donna, le si sono avvicinati con cautela, fino a riuscire con gesto repentino ma preciso ad afferrarla e a riportarla oltre il parapetto mettendola in salvo. 

La donna è stata quindi immediatamente soccorso e accompagnata in Questura dove è stata affidata al personale sanitario per le eventuali cure, anche al fine di comprendere se i motivi del suo gesto siano collegati a qualche episodio vissuto durante la sua vita.
La “storia” della ragazza in realtà è iniziata ancor prima, quando alle due, era stata sorpresa mentre in evidente stato di ubriachezza stava tentando di infrangere il vetro della porta di ingresso di un supermercato. La donna è stata quindi accompagnata negli Uffici della Questura, dove è stata denunciata.  In mattinata i sanitari hanno riferito che la ragazza era tranquilla e dormiva.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento