Terminali in tilt, clienti se la prendono con gli impiegati

Momenti di tensione sabato mattina all’ufficio postale di via Gambalunga. Due tunisini, che si erano presentati per formalizzare le pratiche per il permesso di soggiorno, hanno cominciato a dare in escandescenza

Momenti di tensione sabato mattina all’ufficio postale di via Gambalunga. Due tunisini, che si erano presentati per formalizzare le pratiche per il permesso di soggiorno, hanno cominciato a dare in escandescenza quando si è verificato un problema al terminale del sistema nazionale, che ha impedito ai dipendenti di completare le operazioni. I due se la sono presa con il personale poiché quello di sabato era l'ultimo giorno utile per rinnovare il permesso.

L’indomani si sarebbero dovuti imbarcare per rientrare in Tunisia. Gli impiegati, vedendo non placarsi l’ira degli extracomunitari, hanno chiesto l’intervento del 113. Sul posto sono arrivati gli agenti della Volante della Questura di Rimini, che hanno impiegato un quarantina di minuti prima che i due lasciassero l’ufficio postale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento