menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Termovalorizzatore di Raibano, "emissioni come quelle di pochi camion"

Le emissione dal camino dell'inceneritore – ha evidenziato Tiziano Mazzoni di Hera - possono essere paragonate a quelle di pochi camion, che transitano invece numerosi sulle strade della provincia”.

Al Consiglio comunale di Misano che si è tenuto mercoledì sera, su espresso invito del sindaco Stefano Giannini, ha partecipato anche il nuovo Responsabile di Hera dell'Area Territoriale di Rimini, Tiziano Mazzoni. Il Consiglio si è aperto con il ricordo di Valeriano Fantini, rappresentante dei Comuni riminesi nel Consiglio di amministrazione di Hera, deceduto lo scorso 18 marzo. I

l sindaco Giannini, il capogruppo PDL Paolo Casadei ed Mazzoni di Hera ne hanno sottolineato le sue caratteristiche peculiari di uomo, politico e manager: intelligente, sensibile e tenace; disponibile coraggioso fino all'ultimo, anche nella lunga malattia. Dopo l'introduzione del Sindaco, che ha ripercorso le tappe che hanno portato aIla nascita di Hera ed ha sottolineato come una gestione ottimale dei servizi idrico fognatura e igiene ambientale sia presupposto fondamentale per Misano al fine di consentire l'attività turistica con numeri importanti di presenze, per garantire la qualità del mare e dell'aria, vista la vicinanza dell'inceneritore, il responsabile di Hera Tiziano Mazzoni, nel suo intervento ha riassunto l'andamento complessivo dei servizi di Hera ed ha garantito massima collaborazione ed un rapporto più stretto tra Hera ed i comuni riminesi; ha sottolineato in particolare i positivi livelli raggiunti dalla raccolta differenziata in tutta la provincia di Rimini tra i migliori a livello nazionale, rilevando, riguardo specificamente a Misano, come si sia passati negli ultimi due anni da percentuali inferiori al 40% ad un dato annuo del 60%, con una punta massima del 69% lo scorso mese di novembre.

In seguito al dibattito in consiglio comunale, caratterizzato dalla presenza di soli due consiglieri dell'opposizione, che pure in precedenti occasioni aveva sollecitato proprio tale incontro con Hera, Mazzoni ha ribadito l'impegno suo e della società nel migliorare il rapporto con il territorio, i cittadini e le istituzioni comunali, ed ha fornito rassicurazioni in merito alle emissioni rilasciate in aria dal termovalorizzatore di Raibano, che si trova in prossimità di alcuni centri abitati di Misano, partendo proprio dal dato che il miglioramento della raccolta differenziata riduce corrispondentemente la quantità di rifiuto da inviare all'incenerimento e sottolineando che la tecnologia avanzata dell'impianto fa si che le polveri immesse in ambiente siano meno di un decimo delle emissioni che sarebbero consentite a norma di legge. L'impianto inoltre non disperde il calore sviluppato dalla combustione ma lo "valorizza" recuperando energia sotto forma di energia elettrica che viene immessa nella rete di distribuzione nazionale,

“Il rigoroso controllo delle emissioni non è soltanto indirizzato al rispetto delle prescrizioni di legge ma è soprattutto una precisa responsabilità nei confronti di cittadini e istituzioni – ha dichiarato Mazzoni - ed è per questo che Herambiente pubblica in tempo reale on line sul suo sito i dati relativi alle emissioni da tutte le apparecchiature di monitoraggio. Le emissione dal camino dell'inceneritore – ha aggiunto Mazzoni - possono essere paragonate a quelle di pochi camion, che transitano invece numerosi sulle strade della provincia”. Grazie all'aumento della raccolta differenziata, al potenziamento del sistema di selezione dei rifiuti differenziati di Akron, e dell'impianto di compostaggio del rifiuto umido di Ca Baldacci, ha concluso Mazzoni, la Provincia di Rimini è ora autosufficiente nello smaltimento dei rifiuti e soprattutto nulla va più in discarica, come invece succede ancora nella maggior parte di Italia.

Il Consiglio comunale è proseguito con l'approvazione degli altri punti all'ordine del giorno ed in particolare con la modifica al Regolamento sulla Raccolta dei rifiuti, che stabilisce che costituisce prescrizione di “pubblico interesse” per i Titolari di licenze di pubblico esercizio e di locali di pubblico spettacolo non solo praticare correttamente la raccolta differenziata ma anche corrispondere puntualmente la relativa tassa, pena conseguenti sanzioni amministrative, fino alla sospensione dell'attività autorizzata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ecco i 3 momenti della vita in cui si ingrassa di più

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento