Il terremoto generato dalla Placca Adriatica che scivola sotto l'Appennino

Ricalcolata dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia la magnitudo del sisma che si è verificato nella notte tra lunedì e martedì

E' stata ricalcolata in 4,3 la magnitudo del terremoto avvenuto a 11 chilometri da Ravenna, a mezzanotte e 3 minuti (LEGGI LA NOTIZIA). Lo rende noto l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) alla luce dei calcoli che vengono fatti dopo le prime stime, date in automatico. Per la scossa, che non ha comunque provocato danni a cose o persone, già nella mattinata di martedì i tecnici del Comune di Rimini erano stati allertati per effettuare sopralluoghi di controllo nelle scuole del territorioSecondo l'Ingv il terremoto è collegato a quello che si era verificato nel riminese lo scorso 18 novembre, con una magnitudo 4.2 (LEGGI LA NOTIZIA), perché è stato generato dallo stesso meccanismo geologico, ossia "dalla placca adriatica che sta scendendo al di sotto dell'Appenino. Non c'è alcun collegamento, invece, con la sequenza sismica dell'Italia Centrale". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppia di centauri si schianta contro auto ferma sulla Ss16, chiusa l'Adriatica

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Movida senza mascherine, nei guai diversi locali: multati anche baristi e clienti

  • Riapre l'aeroporto Fellini: atterrato il primo volo dall'Albania

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Malore fatale in mare, turista perde la vita sulla battigia

Torna su
RiminiToday è in caricamento