menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Scuole aperte" a Finale Emilia, la solidarietà parte da Riccione

Mercoledì 20 giugno alle ore 12 presso il Municipio, Sala della Giunta, il Sindaco Massimo Pironi e il responsabile del Servizio comunale di protezione civile Riziero Santi hanno presentato il progetto "Scuole aperte"

Mercoledì 20 giugno alle ore 12 presso il Municipio, Sala della Giunta, il Sindaco Massimo Pironi e il responsabile del Servizio comunale di protezione civile Riziero Santi hanno presentato il progetto Scuole aperte a Finale Emilia, un’iniziativa di solidarietà verso la popolazioni dell’Emilia recentemente colpite dal terremoto. Sono intervenuti, tra gli altri, alcuni rappresentanti delle associazioni di volontariato cittadino e dei diversi soggetti che aderiscono al progetto: Orfeo Scarponi, titolare del Ristorante Trampolines Riccione, Maria Frisoni (Associazione Anni d’Argento), Fabio Della Rosa (AISM, Associazione italiana sclerosi multipla), Milena Cecchini (Associazione Giuseppe Savoretti), Milena Morri (Associazione culturale Valle del Conca Nordic Walking).
 
Fin dalla prima emergenza seguita al terremoto del 20 maggio scorso il sistema regionale ha assegnato a ogni provincia una singola realtà colpita.
Alla provincia di Rimini è stata assegnata la comunità di Finale Emilia.
In questo contesto il Servizio di protezione civile di Riccione è stato chiamato a
partecipare, a turni, alla gestione del Centro Operativo Comunale, di Finale. Si è venuti in contatto con le prime emergenze del territorio: la crisi del settore produttivo e quella del sistema scolastico. Ancora oggi, e fino alla fine dell’emergenza, i volontari dell’Associazione Arcione sono impegnati in turni settimanali per la gestione cucina da campo di Cavezzo
 
Il progetto Scuole aperte a Finale Emilia – hanno spiegato il Sindaco Massimo Pironi e il responsabile del Servizio di protezione civile cittadino Riziero Santi - nasce con l’intento di raccogliere fondi grazie a iniziative di solidarietà e di consegnarlo direttamente alla collettività a cui sono diretti, in modo da poter toccare con mano il modo con cui vengono impiegati. Sulla base di questo obiettivo abbiamo costruito con il Sindaco di Finale Emilia Fernando Ferioli, che verrà a Riccione con dei progetti concreti di ricostruzione e ristrutturazione dei sei edifici scolastici gravemente danneggiati dal terremoto, il prossimo 28 giugno, in occasione di una grande cena pesce all’aperto in piazzale Azzarita. L’obiettivo è fare in modo che i ragazzi di Finale, alla ripresa delle attività scolastiche nel prossimo settembre possano trovare, in qualche modo, aule pronte ad accoglierli”.
 “Il sisma ha reso inagibile praticamente tutti i sei grossi complessi scolastici di Finale Emilia e Massa, a eccezione di due scuole materne. Elementari, Medie, Superiori non sono agibili o non possono esserlo nel giro di pochi mesi. La ripresa scolastica dovrà dunque, per forza di cose, avvenire in strutture provvisorie. Il ministero ha assicurato il suo intervento. Ma servono risorse subito. Per container, per arredi, per materiali e attrezzature didattiche.
Tutti i contributi economici che raccoglieremo nelle varie iniziative che verranno messe in atto e quelle che ci verranno proposti da gruppi e associazioni della città li metteremo in questo progetto. Stiamo ricevendo numerose e importanti adesioni da parte di soggetti pubblici e privati.”
 
La prima di queste iniziative si è svolta domenica scorsa 17 giugno alla Beach Arena di viale Torino, con la raccolta delle iscrizioni ai tornei di Beach Tennis.
Domani sera, giovedì 21 giugno, il Ristorante Trampolines, sul lungomare di Riccione, devolverà l’intero incasso della serata (incasso) comprese le paghe di tutti i dipendenti, che hanno aderito alla proposta del loro titolare Orfeo Scarponi.
La prossima grande iniziativa pubblica, patrocinata dal Comune di Riccione, sarà la cena di pesce benefica all’aperto che si svolgerà giovedì 28 giugno alle ore 20 in piazzale Azzarita, grazie alla collaborazione del Ristorante Tani Modi. Saranno presenti i sindaci di Riccione, Massimo Pironi, e quello di Finale Emilia Fernando Ferioli. Sul piazzale e anche sulla spiaggia verranno allestiti oltre 300 posti a sedere. Il biglietto costa 20 euro e si può prenotare telefonando al 345 6454778, oppure direttamente all’ufficio informazioni all’ingresso del Municipio, il Ristorante Tani Modi, la sede IOR di Riccione Paese.
All’iniziativa hanno già aderito le seguenti  associazioni:

Arcione Volontari di protezione civile, Consulta cittadina della solidarietà, Anni d’Argento, IOR Istituto Oncologico Romagnolo, Guardie Ecologiche Volontarie Riccione, AVIS, Ass. Valle del Conca Nordic Walking, Amici del Centro 21, AISM, Associazione Progetto Famiglia, Croce Blu, ASD Riccione Corre, Associazione Giuseppe Savoretti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica bollette luce e gas: quando e come ottenerla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento