Terremoto, Misano ospita al mare le famiglie di Finale Emilia

La solidarietà è l'accoglienza sono di casa a Misano. Una signora d'origini misanesi, ma residente in un'altra città emiliana, ha messo a disposizione gratuita delle famiglie terremotate il suo appartamento

La solidarietà è l'accoglienza sono di casa a Misano. Una signora d'origini misanesi, ma residente in un'altra città emiliana, ha messo a disposizione gratuita delle famiglie terremotate il suo appartamento a Misano Mare affinchè possano trovare un po' di serenità e sollievo trascorrendo giorni lieti nella località balneare.

La signora, che vuole rimanere anonima, ha affidato le chiavi al sindaco di Misano, Stefano Giannini che a sua volta le ha consegnate a Ferdinando Ferioli, primo cittadino di Finale Emilia, cittadina verso la quale il Comune ha già avviato altre iniziative solidali. L'appartamento sarà a disposizione dei cittadini emiliani per tutta l'estate che, potranno usufruirne a rotazione con turni di una famiglia a settimana. Il Comune di Misano si accollerà le spese delle utenze di acqua, luce e gas, mentre la Cooperativa Bagnini di Misano metterà a disposizione gratuitamente un ombrellone e le brandine.

La Residenza sanitaria Sole di Misano dal 29 maggio ospita gratuitamente 10 pensionati terremotati provenienti dai Comuni di Mirandola e Medolla. Le porte della confortevole casa di riposo misanese si sono immediatamente spalancate non appena è stata inoltrata la richiesta dall'Ausl di Rimini in coordinamento con le zone duramente colpite dal sisma a fine dello scorso maggio.
“Abbiamo messo a disposizione tutti i posti letto che avevamo – riferisce la coordinatrice della struttura, Paola Mami – dei dodici ospiti iniziali, due hanno già fatto rientro nelle proprie abitazioni dichiarate nuovamente agibili. Gli altri rimarranno qui a Misano finchè non avranno un luogo sicuro in cui poter essere ospitati.”

Le otto donne e due uomini accuditi al Sole provengono tutti da domicili privati, alcune di loro durante i drammatici momenti di panico dovuti alle scosse di terremoto sono state persino abbandonate dalle badanti e tratte in salvo dai Vigili del Fuoco. La maggior parte di loro, ha problemi di deambulazione e quindi necessitano di essere costantemente seguite e accompagnate.
Lunedì 2 luglio in mattinata il sindaco di Misano, Stefano Giannini ha incontrato gli ospiti della struttura e i loro familiari, portando il saluto dell'Amministrazione e della cittadinanza. “Vi siamo vicini – ha dichiarato Giannini – la Romagna e l'Emilia sono una cosa sola. Sono convinto che qui troverete tutte le attenzioni di cui necessitate e mi auguro che presto la situazione in Emilia torni ad essere più serena”.

“Sono tornata a Misano per circostanze meno felici di quelle per cui conoscevo questa bella cittadina – ha affermato la signora Gisella, ex infermiera che per anni ha accompagnato i pensionati all'Hotel La Ghirlandina a Misano -. Qui abbiamo tutti i confort ed il personale è davvero qualificato”.

“Grazie alla convivialità e alla cordialità del personale infermieristico e dei ricoverati abbiamo ritrovato la serenità – aggiunge la signora Ines –. Qui ci siamo dimenticati della paura vissuta, speriamo di poter far rientro a casa entro breve, non appena saranno finiti i guai nella nostra terra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento