Terzo arresto in due settimane, marocchino 20enne nuovamente preso a rubare

Il nordafricano, già noto alle forze dell'ordine, è specializzato nel furto di portafogli in spiaggia e nello spaccio di sostanze stupefacenti

In teoria era sottoposto al divieto di dimora nella provincia di Rimini ma, nella notte tra martedì e mercoledì, è stato nuovamente arrestato in flagranza dai carabinieri di Riccione. Per il marocchino 20enne si tratta del terzo arresto in 13 giorni e, anche questa volta, è stato ammanettato dai militari dell'Arma. Verso le 3, infatti, i carabinieri stavano svolgendo un appostamento nella zona del Marano per contrastare il fenomeno dello spaccio e dei furti in spiaggia quando hanno bloccato il 20enne mentre rubava il portafoglio a un cliente di un locale. Il nordafricano era già finito in caserma lo scorso 2 agosto, per spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione, e l'8 agosto, per furto di portafogli. Nel corso della stessa operazione, un 20enne albanese è stato pizzicato mentre vendeva una dose di marijuana a un coetaneo, perquisito e trovato in possesso di un altro grammo della stessa sostanza, è stato denunciato a piede libero per spaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento