rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Terzo arresto in flagranza per il pusher, pizzicato con oltre 2 etti di "maria"

Già noto alle forze dell'ordine, ha riconosciuto al volo i carabinieri in borghese che stavano facendo un controllo antidroga

Terzo arresto in flagranza, sempre per detenzione ai fini di spaccio, per un 20enne di origini nigeriane ma da alcuni anni domicliato a Rimini. Il ragazzo, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, è stato interettato da una pattuglia dei carabinieri nei pressi del parco Cervi. I militari dell'Arma, impegnati in uno specifico controllo antispaccio, hanno subito riconosciuto il giovane il quale, a sua volta, non ha avuto dobbi che si trattasse di una pattuglia in borghese e ha cercato di cambiare strada per non farsi fermare. Nonostante questo, i carabinieri sono riusciti ad intercettarlo e, dopo aver ottenuto il via libera alla perquisizione della casa del 20enne, al suo interno hanno scoperto 22 involucri in cellophane contenenti complessivamente 220 grammi di marijuana, materiale vario per il confezionamento dello stupefacente, un bilancino elettronico di precisione nonché la somma di euro 100 ritenuta provento delle precedenti cessioni. Portato in caserma con l'accusa di  detenzione ai fini di spaccio di droga, nella mattinata di giovedì è stato processato per direttissima e il giudice, dopo aver convalidato il fermo, ha applicato la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Rimini e la presentazione presso la polizia giudiziaria 3 volte alla settimana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzo arresto in flagranza per il pusher, pizzicato con oltre 2 etti di "maria"

RiminiToday è in caricamento