Terzetto sospetto per strada: ognuno aveva un mezzo rubato

In sella a motorino e bicicletta rubati. 3 fermi di indiziato di delitto. Tre extracomunitari, due trentenni di nazionalità albanese ed un coetaneo tunisino, nel pomeriggio di sabato sono stati sorpresi nei pressi dell'Ufficio Postale di Bellaria

In sella a motorino e bicicletta rubati. 3 fermi di indiziato di delitto. Tre extracomunitari, due trentenni di nazionalità albanese ed un coetaneo tunisino, nel pomeriggio di sabato sono stati sorpresi nei pressi dell’Ufficio Postale di Bellaria da un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile di Rimini in servizio antirapina, venendo successivamente  sottoposti a fermo di indiziato di delitto per ricettazione.

I militari dell’Arma, insospettiti dalla circostanza, decidevano di procedere al controllo del terzetto, accertando che i soggetti, tutti positivi in Banca Dati e due clandestini, erano in possesso di un motociclo rubato a Viserba il 21 luglio e di una bicicletta di cui non riuscivano a chiarire la provenienza: i due albanesi, infatti, hanno sostenuto di aver ricevuto in prestito il motociclo dal loro amico tunisino, che intervenuto sul posto a bordo della bicicletta, non era in grado di fornire spiegazioni esaustive, dichiarando di averli ricevuti come compenso per alcuni lavori edili resi in favore di un cittadino riminese, di cui non specificava le generalità. I tre stranieri, al termine delle relative verifiche, venivano sottoposti a fermo di indiziato di delitto e condotti in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

Torna su
RiminiToday è in caricamento