"Ti vendo lo smartphone a 190 euro", ma è una truffa: denunciato

E' riuscito a “gabbare” un giovane riminese di 26 anni con una truffa sul web. Ma le indagini, nate dalla denuncia del malcapitato, hanno portato gli agenti della Polizia Postale ad identificare il responsabile

E' riuscito a “gabbare” un giovane riminese di 26 anni con una truffa sul web. Ma le indagini, nate dalla denuncia del malcapitato, hanno portato gli agenti della Polizia Postale ad identificare il responsabile. Nei guai è finito un catanese di 51 anni. Tutto ha avuto inizio quando il 26enne ha notato su un noto portale di annunci la possibilità di acquistare uno smartphone di ultima generazione alla conveniente cifra di 190 euro anziché i 599 di listino.

L'acquirente ha saldato il conto con il PostePay, ma l'oggetto dei desideri non è mai arrivato a destinazione. Preoccupato del ritardo, il 26enne si è rivolto alla Polizia. Le indagini hanno fin da subito consentito di appurare che il ragazzo era stato vittima di una truffa. I poliziotti sono riusciti a risalire all'identità del catanese grazie all'indirizzo ip del pc utilizzato. Il 51enne era già noto alle forze dell'ordine per simili precedenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

Torna su
RiminiToday è in caricamento