menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Revocati arresti domiciliari per il funzionario pizzicato a intascare bustarelle

Tiziano Marchi era stato arrestato in flagranza dai carabinieri di Rimini dopo aver chiesto 5mila euro a un imprenditore

I giudici del Tribunale del Riesame di Bologna hanno revocato gli arresti domiciliari per Tiziano Marchi, il funzionario di Agenzia delle Entrate di Cesena ed ex assessore di Forlì, ammanettato in flagranza mentre instascava una bustarella. Il 59enne era finito nel mirino dei carabinieri di Rimini dopo aver tentato di chiedere una tangente da 5 mila euro a un imprenditore cesenate per ammorbidire una verifica fiscale ma, per la difesa, il funzionario ha sempre sostenuto che quei soldi erano in realtà un prestito. Per i giudici bolognesi non sussiste il rischio di recidiva, in quanto Marchi è stato sospeso dal suo incarico all'Agenzia delle Entrate e, inoltre, hanno riqualificato il capo di imputazione come tentativo di induzione indebita, per il quale rischia fino a 10 anni e 6 mesi di reclusione, e non concussione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ciak in Romagna, avanti con i casting per il film "Le proprietà dei metalli"

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento