Topi d'albergo in manette, svaligiarono le camere durante le vacanze

Arrestati dai carabinieri a Firenze un 33enne e la fidanzata 39enne, approfittarono delle ferie in Riviera per ripulire gli ospiti delo loro stesso albergo. La refurtiva, un bottino di circa 1000 euro, venne recuperata nascosta nello sciacquone del bagno

In vacanza in un albergo di Miramare durante l'estate, una coppia di Firenze di 33 e 39 anni, aveva colto l'opportunità delle ferie per ripulire le camere dell'hotel dove alloggiavano ma, le loro imprese, sono state smascherate dai carabinieri che li hanno arrestati dopo quasi tre mesi. I due topi d'albergo erano arrivati in Riviera lo scorso agosto e, appena entrati in albergo, nella struttura erano iniziati a verificarsi delle strane sparizioni dalle varie camere tanto che, il titolare preoccupato, aveva chiamato i carabinieri.

Durante il sopralluogo, i militari dell'Arma avevano subito messo gli occhi sulla coppia fiorentina, già nota per reati specifici, e durante una perquisizione della loro stanza avevano ritrovato, nello sciacquone del bagno, la refurtiva composta da due orologi e denaro contante per un valore complessivo di circa 1000 euro che era valsa ai due una denuncia per ricettazione.

Le indagini, tuttavia, erano proseguite e gli inquirenti dell'Arma avevano così accertato che i toscani, approfittando della temporanea assenza del portiere, si erano impadroniti delle chiavi di due camere e le avevano svaligiate. La 39enne è stata quindi arrestata e trasferita nel carcere di Firenze mentre per il ragazzo, incensurato, è scattato l’obbligo di dimora nel comune di Firenze con divieto di uscire di casa dalle 21 alle 7.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento