Topo d'albergo arrestato in flagranza mentre rovista nella camera

Nella notte tra martedì e mercoledì il malvivente ha approfittato dell'assenza sia del portiere che degli ospiti

E' andata male a un topo d'albergo, un 30enne della provincia di Asti, arrestato in flagranza dai carabinieri di Rimini nella notte tra martedì e mercoledì. L'uomo, verso le 2, ha approfittato dell'assenza del portiere e degli ospiti per introdursi nella camera della struttura ricettiva in viale Portofino iniziando a rovistare in cerca di oggetti di valore. L'improvviso rientro degli occupanti, tuttavia, non gli ha permesso di portare a termine il colpo ed è scattato l'allarme che ha fatto intervenire i carabinieri. Arrestato e portato in caserma, il 30enne è stato processato per direttissima nella mattinata di mercoledì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento