Torna a colpire l'incubo delle lucciole: "Vi sc..o e poi vi do fuoco"

Tensione a Rimini nord dopo un nuovo raid dell'esagitato, potrebbe essere sempre la stessa persona già fermata dalla Municipale

Vivono nella paura le prostitute che esercitano il mestiere più antico del mondo sui viali del sesso a pagamento di Rimini nord. Sembrerebbe infatti essere tornato a colpire l'ex pugile kazaco 39, già fermato a inizio novembre dalla polizia Municipale, con una serie di minacce alla lucciole. "Se non ve ne andate vi sc... e poi vi do fuoco" ha minacciato lo straniero a un gruppetto di "belle di notte" che si trovavano lungo via Popilia le quali, spaventate, sono corse a rifugiarsi all'interno di una vettura. Al momento il kazako risulta irreperibile e diverse sono le ipotesi degli inquirenti, tra cui quella che l'uomo voglia entrare nel business della prostituzione come protettore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento