Tornano in libertà gli agenti della Municipale accusati di perquisizioni arbitrarie

I quattro, dei nove indagati complessivi, erano stati arrestati dalla Guardia di Finanza di Rimini nell'operazione "Old Frank"

Sono stati rimessi in libertà, su ordinanza del Tribunale della Libertà, i quattro agenti della polizia Municipale di Rimini arrestati dalla Guardia di Finanza nell'ambito dell'operazione "Old Frank". Le divise, che facevano parte dell'ex nucleo Ambientale, erano finiti agli arrestati domiciliari il 15 marzo per peculato, perquisizioni arbitrarie e falso mentre altre 5 persone erano state indagate a piede libero. Il gruppo è accustato, a vario titolo, di una serie di reati, tra cui perquisizioni arbitrarie di cittadini extracomunitari sospettati di spaccio, percosse a chi si ribellava, verbali falsi, sequestri non dichiarati di denaro intascato dagli agenti. I giudici di Bologna in un provvedimento di 12 pagine hanno ripercorso punto per punto le contestazioni della Procura, confermando ogni singolo episodio del lungo capo di imputazione, e pur riconoscendo le condotte illecite definite "seriali", ha liberato i vigili applicando però la misura interdittiva dalle funzioni di polizia giudiziaria per 12 mesi.

Il Tribunale della Libertà ha riconosciuto che le “condotte sono per ciascuno molteplici - si legge nel provvedimento - e si tratta di comportamenti delittuosi che disvelano il ripudio, il tradimento dei valori fondanti della deontologia del pubblico ufficiale”. “Chi dovrebbe prestare la propria opera al servizio della comunità, con una peculiare attenzione alla tutela delle fasce debili della cittadinanza - scrivono i giudici della Libertà - approfitta del proprio ruolo per azioni prevaricatoriamvente predatorie, che poi dissimula sempre grazie alle opportunità di falsificazione offertegli dalla pubblica funzione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento